Cosmi: “Ero arrabbiato con Calaiò, mi sono lasciato andare”

Ecco le parole di Serse Cosmi, tecnico del Siena, ai microfoni di Radio Anch'io Lo Sport: "L'arrabbiatura di ieri? Mi sono arrabbiato con il mio giocatore perché stavamo rischiando molto e mi sono lasciato andare. L'arbitro però ha delle direttive ben precise. Mi dispiace aver lasciato la squadra da sola per 45'. La mia espulsione ci può stare. Devo stare più attento io anche se non è semplice. Le tante espulsioni in questa stagione per gli allenatori? Dai tecnici ci pretende un certo comportamento e quindi le direttive sono quelle di fare massima attenzione. Dobbiamo essere un esempio, dai noi questo si pretende e si viene puniti subito. Qual è l'allenatore in campo del Siena? Quello dell'allenatore in campo è un concetto molto labile. Spesso sono quei giocatori più silenziosi in campo. A volte si fa riferimento a quelli che parlano con l'arbitro, ma i leader possono essere altri. Durante la settimana servono giocatori che parlano lo stesso linguaggio del tecnico. Quando non li ho trovati sono incappato in alcune difficoltà. Accesa la lotta per la salvezza? C'è molto equilibrio e credo che quest'anno ci cadrà dentro qualche insospettabile. La nostra forza è quella di giocare sempre con le stesse motivazioni e forza nervosa di questo inizio di stagione".

Fonte: TMW