Cosa aspettarsi in caso di playoff: il regolamento delle ultime stagioni

La Lega Nazionale Dilettanti, al momento dell’organizzazione del campionato 2020/21, ha precisato che al termine della stagione sportiva si darà luogo alle eventuali gare di play-off e di play-out esclusivamente nell’ipotesi di conclusione dell’attività ordinariamente prevista.

Le appendici play-off e play-out saranno regolamentate in un separato comunicato ufficiale di successiva pubblicazione, e dovranno tenere conto delle disposizioni emanate dal Consiglio di presidenza della LND.

Nell’ipotesi in cui venisse mantenuto il format degli ultimi anni, i play-off si svolgeranno in due turni, e a parteciparvi saranno le squadre classificate dalla seconda alla quinta posizione. In caso di parità si terrà conto degli scontri diretti, e a seguire differenza reti e gol fatti. Durante la prima fase lo schema prevede le seguenti sfide:

– 2°–5°;
– 3°–4°.

Le sfide si svolgeranno in gara unica: in caso di parità si giocheranno i supplementari; in caso di ulteriore parità al termine dei tempi supplementari passerà il turno la miglior classificata durante la regular season.

La seconda fase vedrà gli stessi criteri, e ad essa parteciperanno le vincenti delle due sfide.

Da ogni girone uscirà quindi una vincitrice. Le nove squadre vincitrici saranno poi inserite in una graduatoria che terrà conto di alcuni parametri, tra i quali la media punti al termine del campionato e la miglior posizione in regular season. Questa servirà a stabilire l’ordine per le società ripescabili in caso di vuoti di organico nel campionato di Serie C. Qualora le prime squadre aventi diritto dovessero rinunciare, si procederà per scorrimento a selezionare le società in grado di colmare gli eventuali posti vacanti. Nelle graduatorie di ripescaggio verranno inserite anche le perdenti di finale e semifinale play-off di ciascun girone. (J.F.)

Fonte: Fol