Corriere di Siena-Mulinacci: “Dal 2020 mi aspetto un nuovo attaccante e la seconda piazza”.

Intervista a Lorenzo Mulinacci, presidente del Siena Club Fedelissimi, a firma Andrea Bianchi sul Corriere di Siena oggi in edicola. L'argomento è un bilancio del 2019 e le attese per il 2020.
“Mi aspetto che arrivi un attaccante che da qui a giugno ci possa dare una mano con 8-9 gol. Abbiamo una buona rosa, affidabile, ma che nel girone di andata ha dimostrato di fare poche reti. Da questo 2020 mi aspetto che il Siena possa arrivare secondo in classifica e giocare i play off da posizione di vantaggio”.

Che 2019 è stato?
“Una annata di transizione, abbiamo concluso un buon campionato ma non in modo esaltante dopo l'uscita al primo turno dei play off.
Poi abbiamo iniziato una stagione sicuramente al di sotto delle attese dove i punti ottenuti li abbiamo fatti quasi tutti fuori casa anziché al Rastrello. Questo ha lasciato un po di amaro in bocca”.

Una situazione strana?
“Ci ho capito poco, al di là della batosta di Novara in trasferta abbiamo dominato, in casa è stato tutto diverso. Ma non credo dipenda dalla pressione del pubblico. E' qualcosa che non si riesce a spiegare nessuno. Certo è che le difficoltà a trovare gol sono palesi. Se da oggi Polidori andrà via, spero che la società entro 15 giorni ingaggi un bomber oltre a cedere 5-6 giocatori".

Manca la fiducia nella squadra?
“Manca l'attaccante, lo ribadisco. La fiducia viene con i risultati. Mi rendo conto che fare tante operazioni a gennaio è difficile ma un attaccante-bomber è necessario”.

Cosa vuol dire ad Anna Durio per il 2020?
“Questa proprietà va ringraziata per l'impegno e la passione che mette. Ed anche per il sacrificio economico che sostiene. Le auguro che tutto questo impegno possa trasformarsi i risultati e soddisfazioni. Anche se la storia della serie C ci dice che è un campionato difficile. Mi auguro che abbia sempre la forza di insistere tutti gli anni perché sapere che finito un campionato si pensa già all'altro è garanzia per tutti”.

Fonte: Fol