Corriere dello Sport: Siena incontenibile tris in casa del Latina

LATINA (3-5-1-1): lacobucci 5; Brosco 6 (l' st Jefferson 5,5] Cottafava 5,5 Esposito 6; Milani 5 Ristovski 5,5 Viviani 5 Crimi 5 Alhassan 6; Laribi 5 [24' st Bruno sv]; Ghezzal 4,5 [21' st Cisotti sv]. A disp.: Tozzo, Bruscagin, Gerbo, Morrone, Chirico, Ricciardi. Ali.: Breda 5,5
Falli commessi: 18 Furigioco fatti: D
SIENA [4-2-3-1): Lamanna 6; Angelo 6,5 Dellafiore 6, Belmonte 6,5 Feddal 6; Vergassola 6,5 [39'' st Pulzetti sv] Valiani 6,5; Rosina 7,5 (47'st Bedinelli sv) Giacomazzi 7 Spinazzola 6; Cappelluzzo 6 (21'stRafa Jorda 6,5) A disp.: Farelli, Ceccarelli, Fabbrini, Scapuzzi, Proia, Manes. Ali.: Beretta 6,5
Falli commessi: 14 Furigioco fatti: 4
ARBITRO: Di Bello di Brindisi 6 Guardalinee: Peretti e Citro Quarto uomo: Borriello
MARCATORI: 29' pt Giacomazzi, 8' st Rosina, 43' st Rafa Jorda.
AMMONITI:34' pt Esposito (L] per comportamento non regolamentare, 40' pt Viviani (L),17'st Giacomazzi (S),19' st Ghezzal (L) e 42' st Ristovski [L) per gioco falloso.
NOTE: Spettatori 5.932 di cui 1.747 abbonati per un incasso di 79.127 euro. Angoli: 8-6 per il Latina. Rec.: 1' pt, 4' st.
di Alberto Ghiacci INVIATO A LATINA
Fermi tutti, irrompe il Siena. Chiunque stia pensando alla promozione dovrà farci i conti. La squadra di Beretta passa a Latina e raggiunge quota 58, ottavo posto, l'ultimo buono per l'accesso ai play off. E pensare che i bianconeri hanno sul groppone anche 8 punti di penalizzazione: senza; oggi sarebbero terzi a 2 punti dall'Empoli. Il Latina, invece, accusa una brutta battuta d'arresto: Breda e i suoi hanno mostrato davvero troppo poco ed escono dal campo con un 3-0, che deve far riflettere prima della doppia tappa finale tra Cesena (domenica al Manuzzi) e Spezia (ultima di campionato -da giocare qui, al Francioni). Il Siena se la ride con i gol di Giacomazzi, Rosina e Rafa Jorda. Non solo la vittoria, però: anche una dimostrazione di forza, da squadra vera che sa il fatto suo. Il Latina e suoi tifosi sportivamente lasciano lo stadio in silenzio gli unici applausi sono per Rosina giunto al sui 11° gol stagionale e ancora in grado di fare la differenza.

SENZA PUNTE. Le due squadre vanno in campo senza attaccanti veri e propri, un po' per esigenza e un po' per scelta: da una parte Breda non vede Jefferson in grado di giocare dal primo minuto e lascia isolato la davanti il solo Ghezzal; dall'altra. Beretta sceglie sì il terminale Cappelluzzo ma il gioco passa soprattutto dai trequartisti Rosina e Giacomazzi. E Siena pian piano controlla il gioco sempre meglio: Angelo, Rosina, Vergassola e Giacomazzi la fanno da padroni. Il Latina fatica a trovare spunti. Gli ospiti vanno in vantaggio al 29': angolo di Rosina, Giacomazzi salta indisturbato sul primo palo e insacca di testa alle spalle di lacobucci.

SUCCESSO. Nella ripresa Breda cambia: Jefferson entra per andare a fare il centravanti e Ristovski si riprende il ruolo naturale di esterno destro. I piani, però, saltano dopo 8 minuti. Ancora Rosina, sempre lui, parte dalla trequarti destra e semina gli avversari che gli si fanno incontro prima di trovare il suo classico sinistro a giro: la palla, calciata a mezza altezza, si infila nell'angolo più lontano. Bellissimo e applaudito da tutti. I padroni di casa reclamano un rigore: fallo di Giacomazzi su Crimi, l'arbitro da pochi passi non fischia. Arriva, invece, il 3-0 bianconero a 2' dalla fine: Rafa lorda in area si gira e trova l'angolo giusto. Nella corsa per la A c'è anche Beretta e una squadra che non molla.

Fonte: Corriere dello Sport