Corriere dello Sport: Penalizzazioni e arbitraggi conto salato

Nelle ultime due gare interne con Palermo e Cittadella il Siena ha avuto da ridire sull'operato degli arbitri. E il tecnico dei toscani, Mario Beretta, sabato, dopo la partita con i veneti, non si è presentato in sala stampa per evitare di ripetere le frasi pesantissime alla fine dei match col Palermo. Lo scorso 21 ottobre, infatti, dopo un rigore negato ai bianconeri sull'1-0 per un fallo in area di Terzi su Giannetti e dopo il discusso penalty concesso dal romano Ciampi per un contatto in area tra Angelo e Dybala, il tecnico è arrivato a dire che «ho visto uscire dal campo avversari incappucciati. Poi abbassò i toni della polemica su suggerimento anche della società. Sabato, col Cittadella, al 91', sulla punizione-gol di Di Roberto si vede una spinta ai danni della barriera senese. Risultato: l'arbitro, il genovese Ghersini, assediato dai tifosi in hotel e toscani inviperiti. II Siena oggi è 14°. Ha perso punti sia per questi svarioni arbitrali, ma anche per altri motivi: 5 sono i punti per la penalizzazione inflitta per inadempienze amministrative. Pesano anche i gol incassati in zona Cesarini, come quello di Corni a Novara o del palermitano Belotti (Liopress).

Fonte: Corriere dello Sport