Corriere dello Sport: Modena e Siena il veleno nella coda

MODENA (5-3-1-1): Pinsoglio 5; Molina 6,5 Gozzi 6 Potenza 6 Cionek 6,5 Manfrin 6; Rizzo 6 Dalla Bona 6 Signori 6 (25' st Bianchi 6); Mazzarani 6,5 (32' st Belloni 6); Babacar 6,5 (15' st Mangni 0,5). A disp.: Manfredini, Minarini, Zoboli, Nardini, Surraco, Stanco. Ali.: Novellino 6,5. Falli commessi: 12
Fuorigioco fatti: 2
SIENA (5-3-1-1): Lamanna 6; Angelo 5,5 Dellafiore 6 Giacomazzi 6 Feddal 6 (40' st Rosseti 6,5) Grillo 6 (6' st Valiani 6); Pulzetti 6 D'Agostino 6 (19' st Paolucci 6,5) Vergassola 6,5; Rosina 6,5; Giannetti 6,5. A disp.: Farelli, Matheu, Milos, Schiavone, Mannini, Scapuzzi. All.: Canzi 6,5 (squalificato Beretta).
Falli commessi: 17 Fuorigioco fatti: 1
ARBITRO: Ostinelli di Como 6. Guardalinee: Valeriani-Santuari. Quarto uomo: L. Rossi.
MARCATORI: 45' pt Mazzarani (M, rig.), 48' st Rosseti (S).
AMMONITI: D'Agostino (S), Giannetti (S), Gozzi (M) per gioco falloso.
NOTE: spettatori paganti 1.435 per un incasso di 13.003,50 euro; abbonati 2.667 per una quota di 19.385,00 euro. In tribuna Arrigo Sacchi, coordinatore delle nazionali giovanili. Angoli: 3-2 per il Siena. Rec.: 1' pt, 3' st.
di Massimo Boccucci
MODENA – Guai a distrarsi sulla coda dei due tempi: succede al Siena prima del riposo quando Babacar va a prendersi il rigore sull'intervento di Angelo con Mazzarani pronto a trasformare; accade al Modena negli ultimi secondi della partita quando Rosina allunga la palla in area e l'attaccante Lorenzo Rosseti, classe 1994, segna il suo primo gol in Serie B con un destro basso che sorprende nettamente Pinsoglio. La scena è curio sa: nell'ultima azione Novellino si sgola e mima il gesto di allontanare la palla finendo a terra quasi fosse un brutto presagio. Alla fine ci guadagnano i toscani che allungano la propria striscia positiva (4 pari e 2 vittorie), mentre gli emiliani perdono l'occasione di tornare al successo fermandosi a 3 punti in 4 giornate.

GUIZZO SENEGALESE – Prevale nel primo tempo l'organizzazione di gioco con un equilibrio asfissiante, poi col risultato sbloccato c'è il Siena che attacca a testa bassa per rimontare. Risalta la tattica finché ci scappa l'episodio: Angelo scomposto con la gamba sinistra il ginocchio sinistro di Babacar, lanciato da Dalla Bona, e l'arbitro indica sicuro il dischetto. Fino a questo punto le due squadre si dividono tutto, dai falli (8 a testa) ai fuorigioco fatti (1-1) e gli angoli (1-1). Avevano cercato il colpo D'Agostino su punizione defilata di sinistro con respinta di Pinsoglio (13') e Mazzarani col destro da fuori (25').

REAZIONE BIANCONERA – I bianconeri prendono nella ripresa il pallino del gioco, aumentano il potenziale offensivo mettendo nel conto i rischi sul contropiede modenese. Tenta dal limite Giannetti e spaventa Pinsoglio (20'), col Modena che si protegge e punge quando Cionek chiama Lamanna alla prodezza sul colpo di testa ravvicinato (24') e quando Mangni al 35' costringe Giacomazzi al salvataggio sulla linea. Il Siena ci crede fino all'ultimo e viene premiato.

Fonte: Corriere dello Sport