Corriere dello Sport: Il Siena ripreso da un rigore all’88’ Padova resta tabù

PADOVA (4-3-1-2): Mazzoni 7; Celjak 5,5 Benedetti 6 Carini 6 Modesto 5, 5; Cuffa 6 lori 6,5 (26' pt Musacci 6,5) Osuji 6; Radrezza 5,5 (11' st Pasquato 6,5); Rocchi 6 Feczesin 5 (31' st Melchiorri sv). A disp.: Colombi; Laczko, Perna, Ampuero, Ciano, Vantaggiato. Ali.: Mutti 6
Falli commessi: 13 Fuorigioco fatti: 1
SIENA (3-4-3): Lamanna 6Matheu 6 Giacomazzi 5 Del' 6; Angelo 5,5 Valiani 5, 5 Pulzetti 7 (48' st Schiavone sv) Feddal 6; Rosina 5,5 Rosseti 6,5 (28' st Thomas 6) Paolucci 6 (44' st Milos sv). A disp.: Farelli, Grillo, Crescenzi, Spinazzola, Camilli, Capelluzzo.,All.: Beretta 6
Falli commessi: 14 Fuorigioco fatti: 1
ARBITRO: Merchiori di Ferrara 6 Guardalinee: Del Giovane e Marinelli.Quarto uomo: Aureliano.
MARCATORI: 21' pt Lamanna (S, autorete), 45' pt Pulzefti (S), 39' st Paolucci (S), 43' st Musacci (P rig.).
ESPULSO: 41' st Giacomazzi (S) per gioco falloso.
AMMONITI: Dellafiore (S), Osuji (P), Angelo (S), Valiani. (S), Celjak (P) per gioco falloso, Mazzoni (P) per comportamento non regolamentare.
NOTE – Spettatori paganti 1.957 per un incasso ai botteghini di 11.077,30 euro. Abbonati 4.045, quota non comunicata. Angoli: 7-5 per il Padova. Rec.: pt 4', st T.

PADOVA (Ass) – Tutto per aria: la terza vittoria consecutiva e il ritorno all'Euganeo dal tenore finalmente positivo. Padova resta un tabù per il Siena, che in coda al secondo tempo sta raccogliendo quanto legittimato. Ma deve fare i conti con chi non vuole essere da meno del miglior attacco della cadetteria, sebbene i numeri dicano l'opposto: c'è un Rocchi trascinatore, alla prima da titolare, che si guadagna il rigore del 2-2 a pochi istanti dal novantesimo. E quello che sembra un Padova domato già nel del primo roud riprende la partita per i capelli.

BUONA SORTE – Al soffio di buona sorte dei veneti – malefica respinta del palo, con Lamanna che cade nel tranello dell'autogol per definizione – risponde Pulzetti in chiusura. Di Iori il mancino secco del momentaneo 1-0 a nobilitare lo spicchio di partita in cui è onnipresente, fino a dover chiedere un precoce cambio. Il Siena , inizialmente sfilacciato con la poca lucidità di Valiani, cerca d' rimanere nella galla ricorrendo ai quattro difensori – Feddal si abbassa mentre Rosina, nel tridente è piantato sinistra. E combina qualcosa solo in una ripresa che pure lo verde sbagliare a due passi da Mazzoni

PULZETTI IN CATTEDRA Pulzetti sale in cattedra e disegna il perfetto invito per Paolucci, che segna a porta vuota. Ad un Padova rimodellato cori esito per certi versi fiacco Radrezza sulla trequarti e soprattutto Feczesin non incidono – resta lo scossone finale: Giacomazzi si appoggia su Rcchi in area, da qui il rigore con cui Musacci spiazza Lamanna.

Fonte: Corriere dello Sport