Contini: Felice della scelta, Siena merita altri palcoscenici

E’ il portiere su cui la Robur ha deciso di puntare, Nikita Contini. Classe 1996, 1,90 di altezza, madre ucraina, papà napoletano (in Italia è venuto a 3 anni) il ragazzo promette bene: il Napoli gli ha fatto sottoscrivere un contratto che lo legherà al club azzurro per altri quattro anni. Intanto però lo ha mandato di nuovo a farsi le ossa dopo l’ottima stagione al Pontedera. E lui ne è felice. “Non vedo l’ora di iniziare”.

LA SCELTA SIENA. “I contatti con i giocatori e con la società c’erano già da un po’. Dovevo aspettare però che il Napoli mi liberasse. Sono contento di vestire bianconero e di difendere questi colori, di giocare in una grande piazza, che ho voluto. Le prime impressioni sono state positive. Sia a livello di gruppo che di squadra”.

LA  CATEGORIA. “E’ una situazione un po’ particolare, ma a noi, e di questo ne abbiamo parlato anche nello spogliatoio, non deve interessare. Ovvio, la serie B sarebbe meglio, ma il nostro compito è sudare per la maglia in qualunque serie giocheremo. L’Obiettivo? Arrivare il più in alto possibile e nel caso di serie C riportare il Siena dove merita di stare. Ce la metteremo tutta”.

PONTEDERA. “E’ stato un anno molto positivo, spero in questa stagione di proseguire sulla stessa falsariga. Ma al di là di quelle che sono le mie caratteristiche personali e le mie qualità l’importante è il bene del gruppo”.

NAPOLI: “Il ritiro è andato bene, anche se l’ambiente si è rinnovato con l’arrivo di Ancelotti. Io, in azzurro, ho fatto tutta la trafila delle giovanili. So che hanno fiducia in me e mi lusinga, ma ho ancora tanto da dimostrare. Spero di farlo con il Siena, che è il mio presente. E a quello solo penso. Poi si vedrà quello che succede”. (a.go.)

Fonte: Fol