Conosciamo meglio il Grosseto di Luca Casamonti

L’avversario di sabato si chiama Grosseto. In maremma quella contro la Robur è la partita dell’anno o forse della vita, chissà. Dalle nostre parti vale tre punti, i soliti tre di sabato scorso o sabato prossimo, ma tanto importanti per continuare la marcia trionfale. La città si mobilita, la vicinanza e il clima presumibilmente gradevole faranno sì che da Siena sarà un vero e proprio esodo. Ma andiamo a vedere chi saranno gli avversari che ci troveremo di fronte sabato allo Zecchini. Il Grosseto ha 44 punti in classifica e si trova nella parte centrale della graduatoria. Ben 31 dei 44 punti conquistati dalla squadra attualmente di Michele Serena sono stati conquistati tra le mura amiche e l’ultima sconfitta casalinga risale al 5 febbraio con il Novara. Passando alla probabile formazione, mister Serena dovrà rinunciare a Rincon e Freddi squalificati, e anche Allegretti difficilmente sarà recuperabile. Il modulo dovrebbe essere un 4-3-1-2 con in porta Narciso ed in difesa Turati, Petras, Bruscagin e Mora. Il centrocampo a rombo vedrà il rientro del capitano Consonni che dovrebbe essere affiancato da Crimi e Tachtsidis, con Asante pronto a subentrare. Davanti è bagarre per 2 posti con Sforzini e Giovio in vantaggio su Papa Waigo e Soncin, con Defendi confermato trequartista che girà dietro le punte.

E allora tifosi bianconeri seguiamo i nostri beniamini in una trasferta che porrebbe aprirci ulteriormente le porte della A. Torniamo a Grosseto dopo 30 anni in una gara dove i torelli vorranno certo ben figurare davanti ad uno stadio esaurito, ma la squadra di mister Conte sembra non conoscere ostacoli. Forza ragazzi, che tanto siAmo solo di passaggio!!!
Fonte: Fedelissimo ondine