Conosciamo il Vicenza di Luca Casamonti

La marcia della Robur prosegue con la gara casalinga contro il Vicenza. Per i bianconeri l’obiettivo è quello di dar seguito alle tre vittorie consecutive ottenute nelle ultime gare. La squadra di Conte sembra aver trovato finalmente quella mentalità da grande squadra, sbagliando difficilmente l’approccio alle gare e facendo capire fin da subito quale sarà la storia della gara. In questo turno arriva al Franchi un Vicenza reduce dalla bella vittoria sul Piacenza e in piena lotta per i play off. La squadra di Maran sembra aver col tempo trovato il suo equilibrio e il 3-5-2 dei vicentini ha messo in difficoltà più di una squadra. Il cammino lontano dal Menti non è uno dei migliori e ci troveremo davanti una squadra chiusa e pronta a ripartire in contropiede. In porta giocherà Russo, i tre di difesa saranno Giani, Schiavi e Zanchi, che andrà a sostituire lo squalificato e grande ex Martinelli. Centrocampo molto coperto con tre mediani e due esterni più inclini a difendere che non ad attaccare. I cinque dovrebbero allora essere: al centro Paro, Morosini e uno tra Botta e Rigoni, mentre sulle fasce sarà ballottaggio a quattro con Di Matteo e Gavazzi favoriti su Bastrini (un terzino puro) e Soligo. Davanti scontata la presenza di Abbruscato, accanto, o alle sue spalle Tulli, in gol anche sabato scorso con Cellini pronto a subentrare a partita in corso.

Partita ad alto rischio per i bianconeri contro una squadra in salute che verrà a Siena a giocarsi le sue chance. Ma le ultime settimane parlano chiaro e il Siena non vorrà certo fermarsi. Tutti dietro a Mister Conte sulla strada che porta diritti alla serie A. Altri tre punti per chissà, Atalanta permettendo, sabato alle 17 trovarsi nuovamente davanti a tutti a guardare dall’alto in basso. (Luca Casamonti)

Fonte: Fedelissimo online