Con il Pescara per sognare

Domani la Robur è attesa da un’ulteriore prova di maturità: la difficile partita contro il Pescara infatti in caso di vittoria proietterebbe, almeno se solo per qualche ora, i bianconeri in testa alla classifica, aumentando la pressione su Atalanta e Novara. Come detto però gli abruzzesi in questo momento non sono certo il miglior cliente da affrontare visto il grande entusiasmo che regna nel gruppo biancoazzurro dopo gli ultimi confortanti risultati. Il Siena, ‘povero’ Portogruaro a parte, non ha una bella tradizione con le neopromosse in questa stagione: motivo in più per invertire la tendenza e conquistare la seconda vittoria consecutiva davanti al pubblico amico. Come anche Conte ha sottolineato contro l’Albinoleffe al Rastrello di respirava un’aria nuova, più serena ed entusiasta. La partenza veemente di Vergassola e compagni ha inoltre spinto il pubblico a sostenere la squadra senza sosta, anche nei, pochissimi, momenti di difficoltà. Domani ci sarà ancora più bisogno di un ambiente caldo e favorevole, sia per l’ottima levatura dell’avversario, sia per le difficoltà che durante la settimana la squadra ha dovuto affrontare tra influenza e infortuni. La partita dell’andata fece capire a tutti quelli che pensavano che si sarebbe trattata di una passeggiata, che questa stagione è durissima e equilibratissima. Il Pescara nel finale andò vicino al colpaccio e da punto di vista del gioco e della continuità superò la squadra di Conte. Adesso è il momento di invertire la situazione e iniziare il girone di ritorno col vento in poppa. Gli abruzzesi non staranno certo a guardare e nonostante qualche assenza cercheranno il blitz solamente sfiorato a Novara nell’ultima giornata del 2010.  (Guido De Leo)

Fonte: Fedelissimo Online