Comunicato Noi Non Tesserati: “Siamo stufi, Siena merita rispetto”

Riportiamo di seguito il comunicato integrale di “Noi Non Tesserati”:

“Dopo mesi di silenzio e di un’attenta osservazione ci sentiamo di dire la nostra, in questo momento “delicato” o comunque confusionario del nostro Siena.

Abbiamo sorriso davanti a quella terrificante “letterina” del Presidente Montanari, sulla quale sorvoliamo perché nel calcio dei professionisti ci aspettavamo un altro tipo di comunicazione.

Troppe voci troppe chiacchiere intorno alla Società di certo non volute dai tifosi, che anzi hanno sempre sostenuto la squadra di Pagliuca nonostante i continui scricchiolii societari.

Il punto che ci ha fatto molto riflettere è stato l’allontanameno? Le dimissioni? di Claudio Mangiavacchi, l’unica espressione senese della Società che ricordiamo per essere stato nel Siena “vero”, quello della Serie A, oltre che ad essere una persona seria e competente…

Ci aspettavamo chiarezza da parte della Società sulle motivazioni ma anche lì con un mezzo comunicato la questione è stata archiviata. Poi le continue voci sui mancati pagamenti ai mister e ai collaborati delle giovanili, ora la “protesta” della squadra in questi giorni per i mancati pagamenti allo Staff Sanitario.

PRETENDIAMO CHIAREZZA ED ONESTÀ DAL SIGNOR MONTANARI, perché obiettivamente dopo i due fallimenti passati e non scordati dei vari Mezzaroma e Trani-Duro ci siamo rotti il cazzo di queste gestioni e di queste Società che non danno nè stabilità nè un futuro certo e sereno alla Robur.

PRETENDIAMO CHE LA SOCIETÀ FACCIA CHIAREZZA SULLA GESTIONE ATTUALE, ci appelliamo anche all’Amministrazione Comunale che monitori la situazione per far sì che non ci si trovi a giugno con l’ennesimo fallimento

SIAMO STUFI, SIENA MERITA RISPETTO”