Comunicato Figli di Siena

In merito ai fatti accaduti al termine della partita Siena-Grosseto categoria Allievi». «Ci troviamo costretti, nostro malgrado ad alcuni chiarimenti in quanto tirati in causa da un articolo della Gazzetta dello Sport on line e da un servizio del Tg3 nei quali, la persona che ha colpito il ragazzo, è stato definito un “ULTRAS BIANCONERO”. Non conoscendo fatti e dinamiche ci asteniamo, ovviamente, dal giudicare, ma teniamo a sottolineare che, non essendo assolutamente una “AZIONE ULTRAS” nulla ha a che fare con noi, con il nostro modo di agire e la nostra mentalità. Motivo per cui non accettiamo che il nostro nome vi sia associato. Ci duole notare la superficialità e l’inadeguatezza di certi giornalisti che scrivono senza sapere né approfondire considerando che la persona in questione non ha nessun legame “ufficiale” con i gruppi ultras della curva.

Figli di Siena