Comunicato del Siena Club Fedelissimi

Sei partite perse su sette giocate, l'ultima delle quali con il fanalino di coda Racing Roma tra le mura amiche, solo 4 reti segnate e a 4 punti dalla zona play out.

Vedere strapazzato il Siena da squadre costruite con molti meno mezzi della nostra e con addirittura l'incubo del fallimento, ci risulta impossibile da accettare. Cosa deve ancora accadere per far intervenire la società e prendere decisioni importanti?

È palese che la conduzione tecnica della squadra abbia fallito. Prima con Colella ora con Scazzola, le cose sono andate sempre peggio nonostante lo sforzo economico importante fatto dalla società. Le decisioni prese durante l'ultima sessione di calciomercato, ad esempio, marchiano ancora di più gli errori commessi.  Si lascia andare via gente come Firenze e Mendicino, tra mille giustificazioni o accuse e vengono ingaggiati giocatori fermi da mesi o infortunati.

Sin dall'inizio noi Fedelissimi abbiamo apprezzato lo sforzo messo in campo dalla sig.ra Durio, abbiamo compreso e accettato, viste le difficoltà avute durante l'estate per le note vicissitudini societarie, l'abbassamento del livello dell'obiettivo finale, ma quanto sta avvenendo adesso, richiede una presa di posizione forte e netta al fine di evitare una retrocessione, che viste le ultime prestazioni della Robur, pare non molto lontana.

Il Siena Club Fedelissimi, quindi, dopo aver visto quanto accaduto durante questi ultimi mesi e valutato i soli risultati sportivi, come abbiamo sempre fatto, chiede alla società una svolta decisa e netta. Senza l'intervento della Sig.ra Durio oggi non staremmo nemmeno qui a parlare di calcio, e proprio dopo aver visto il suo impegno profuso verso la Robur, le chiediamo di intervenire al più presto per garantirsi un presente tra i professionisti, ma soprattutto un futuro più tranquillo.

Noi come al solito vigileremo senza condizionamenti, con il nostro impegno costante, ma soprattutto senza condizionamenti di nessun genere.

Siena Club Fedelissimi