Colpaccio Modena, ora è fuga. Bene Vis Pesaro e Teramo, a picco il Grosseto

A nove giornate dalla fine la rete di Minesso a tempo scaduto, che ha permesso al Modena di superare il Pescara nel posticipo di ieri, potrebbe rivelarsi forse decisiva nella lotta per la conquista del campionato. Con questo successo i canarini scavano infatti un solco importante dalla Reggiana, rimasta cinque lunghezze indietro dopo il pari al ‘Del Conero’ di Ancona. E’ il momento più difficile della stagione per la compagine di Diana, capace di agguantare il pari in superiorità numerica con Rosafio a pochi minuti dalla fine della gara che era stata sbloccata da Sereni su rigore. Anche le inseguitrici continuano a rallentare: il Cesena cade malamente sull’insidioso terreno di Pontedera (2-0, reti di Milani e Barba), mentre la Virtus Entella raccoglie un’altra sconfitta, stavolta sul campo della Vis Pesaro, dopo essersi fatta rimontare il vantaggio iniziale di Coppolaro (per la Vis a segno Marcandella e Cannavò). In zona playoff altra stoccata della Carrarese, che dopo essersi imposta con la Robur fa lo stesso con il Gubbio grazie ad una rete di Energe in apertura.

In continua evoluzione la bagarre in zona salvezza, dalla quale il Teramo sta portandosi fuori con prepotenza. Il Diavolo si impone anche contro il Grosseto (2-1, la doppietta di D’Andrea ribalta il gol di Nocciolini) inguaiando sempre di più la formazione maremmana, fanalino di coda a cinque lunghezze di distanza dal penultimo posto. In grande spolvero invece la Pistoiese, che coglie un altro successo fondamentale battendo nello scontro diretto l’Imolese per 3-0. Gli uomini di Alessandrini la chiudono nella ripresa grazie alla rete di Suciu e ad un doppio Pinzauti. Chiudono la giornata i pareggi a reti bianche tra Lucchese e Fermana e tra Olbia e Montevarchi. (J.F.)

La classifica dopo la ventinovesima giornata

Fonte: Fol – Foto: Facebook Vis Pesaro 1898