Colella: Il nostro obiettivo è la continuità

Al termine della seduta di rifinitura, svolta questa mattina a porte chiuse sul campo di Castellina, il mister bianconero Giovanni Colella ha tenuto la conferenza di presentazione della partita Siena-Piacenza: “Trovare continuità” l’obiettivo della Robur, in una gara che arriva dopo due vittorie consecutive e prima del match con la capolista Alessandria.

LE CONDIZIONI DELLA SQUADRA. “Gli unici indisponibili sono Castiglia e Terigi. Per il resto i ragazzi stanno tutti abbastanza bene. Qualcuno ha accusato un po’ di affaticamento durante la settimana, ma ci può stare; niente di grave, comunque. Anche Iapichino è convocato. Facce nuove quindi in formazione? Non mi pare di aver visto facce nuove al campo…”.

PIACENZA E ALESSANDRIA. “L’Alessandria non è una meta, non è un traguardo. Non ci penso proprio: noi dobbiamo ragionare partita per partita. Le conferme vanno cercate ogni settimana, senza guardare all’avversario. E a dirla tutta, per un allenatore, è più facile preparare una gara come quella con la capolista che con altre squadre”.

LA CONTINUITA’. “Certamente dopo le ultime prove sarà importante, anche domani, esprimerci a certi livelli. Dobbiamo dare seguito alle buone prestazioni inanellate: questo deve essere il nostro obiettivo ogni volta che scendiamo in campo”.

LA SQUADRA DI FRANZINI. “Il Piacenza ha un’intelaiatura solida, è ben organizzata, sulla scia dell’ottimo campionato disputato l’anno scorso conclusosi con la promozione. Hanno tre punti in più di noi, 16: non è certo un caso”.

LA TENUTA DIFENSIVA DEGLI EMILIANI. “Sono una squadra difficile da perforare? Ve lo dico domani. Ricordate il pollo statistico di Trilussa? Se qualcuno mangia due polli al giorno e qualcun altro nessuno, entrambi mangiano di media un pollo al giorno a testa… Per dire che le statistiche contano fino a un certo punto. Magari una squadra prende quattro gol in una partita e tutto cambia…”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line