Ciurria: “Non potrei dire di no ad un mio ritorno. Ringrazio Scazzola, Gallo sarebbe l’ideale”

E’ rientrato nel suo paese, a Castellarano, Patrick Ciurria. Adesso aspetta le decisioni dello Spezia, società che detiene il suo cartellino, per capire il suo futuro. Ma visto come si è ambientato, non è da escludere un suo ritorno a Siena.

Il campionato – “Mi sono inserito bene nella squadra anche se non la conoscevo. Penso di aver dato un bel contributo. Non è stata una delle migliori stagioni del Siena però siamo riusciti a finire con una vittoria. Le difficoltà sono state soprattutto sul campo e mentalmente”.

I gol – “Ho segnato a Livorno e a Lucca ma è quella con la Viterbese la rete più importante, anche a livello di classifica. Il taglio dietro le spalle della difesa è una mia caratteristica. Dove mi metterei fossi il mister? Esterno a destra nel 4-3-3 o esterno a sinistra nel 4-4-2”.

Siena – “Non posso che spendere belle parole, ho passato sei mesi benissimo. La società è seria, coi compagni mi sono trovato alla grande, non potrei dir di no in futuro. Ma sono dello Spezia, ci sentiremo per fare le valutazioni. Ho altri due anni con loro”.

Scazzola – “Ci tenevo a ringraziarlo, mi ha voluto fortemente. Oggi ho visto la notizia, mi dispiace molto. Si è inserito con difficoltà, posso dire che è una grande persona e nel calcio è la cosa più importante”.

Gallo – “Ho fatto una partita con lui a La Spezia, quando sono tornato dopo l’infortunio al ginocchio. E’ un grande allenatore, può dare la scossa giusta alla Robur. E’ una società seria, i giocatori ci sono, serve la scossa”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol