Ciao Olinto, mago del Rastrello!

Ci ha lasciato Olinto Giglioli, un’istituzione per la Robur, con cui ha collaborato per tantissimi anni. Se ne è andato in una giornata piovosa, mentre l’acqua bagnava il suo amato tappeto erboso, tanto ammirato sia dai tifosi bianconeri che dagli ospiti.

Olinto ha svolto molte mansioni all’interno della società, da abile calzolaio a tuttofare, ma quella che è stata la sua grande passione era la cura del campo che seguiva ora per ora, che lavorava tutti i giorni, quasi accarezzandolo.

Da un paio di anni si era ritirato per motivi di età e di salute, ma il suo cuore, quello che oggi alle 18 lo ha tradito, era sempre allo stadio. L’ultima volta che aveva assistito ad una partita è stata contro la Pistoiese. La scomparsa di Olinto lascia un vuoto incolmabile in tutti coloro che lo hanno conosciuto ed apprezzato. La redazione del Fedelissimo Online e il Siena Club Fedelissimi si stringe intorno alla famiglia, formulando le più sentite condoglianze.