Ci scrive Nello Del Dottore

I giorni passano e la confusione che regna nella federcalcio aumenta. Ormai siamo in mano a persone che tutto hanno a cuore meno che il Calcio quello giocato e quello desiderato dalla maggior  parte dei tifosi. L'opinione che mi sono fatta è che ci sono dirigenti che cercano di forzare la mano ancor prima di decisioni ufficiali e sapendo di aver compiuto qualche  passo falso, cercano di coinvolgere tifosi per cercare di distogliere l'attenzione dai loro sbagli. Ci sono organi di decisione nei quali potrebbero configurarsi palesi conflitti di interessi come da altri asserito ,semprechè si tratti delle stesse persone. Altri che per i profani come me cercano di approfittare del marasma per reinserirsi nel complesso organismo dei ripescaggi, pur sapendo che nel caso di penalizzazioni di squadre che non esistono più ,la loro posizione dovrebbe far disputare uno spareggio play out fra due squadre diverse da quelle che lo hanno disputato e quindi per le persone come me profane, ripeto, improponibile al momento. Ci sono altre squadre ma cosa ancora più grave ci sono allenatori che danno le loro opinioni circa le regole da seguire quando proprio loro sarebbero gli ultimi a dover esprimere giudizi per rispetto ai loro colleghi. Infine ci sono organi che dovrebbero essere a garanzia  di tutti e che invece, mandano allo sbaraglio una persona in piena confusione di idee senza minimamente preoccuparsi dello stato d'animo di migliaia di tifosi. Importante è godersi le vacanze magari in uno Yacht in isole prestigiose e fare il Ponzio  Pilato del momento. Detto questo mi auguro che il nostro Sindaco quando ha  detto che la Robur ha subito danni materiali , ma la CITTA' intera ha subito danni morali si faccia interprete dei nostri sentimenti che in effetti sono quelli citati, promuovendo tutte quelle azioni necessarie a tutelare anche la nostra dignità. Nel contempo mi auguro anche che il ministro dello sport ,chiamato in causa da altri , credo non proprio a ragione, intervenga come dovrebbe prendendo drastiche decisioni che nell'ottica del cambiamento e del buon governo che tutti noi cittadini ci auspichiamo,   portino  alla rimozione di tutti i dirigenti in carica sia della F.I.G.C e del CONI assumendosi direttamente tutte le azioni idonee a riportare ordine in settore di rilievo per tutta l'economia nazionale.

Vi ringrazio ancora e saluto . Nello del Dottore