Chissà se va, chissà se va….

Navigazione a vista per la Robur che, al momento, non si è ancora ufficialmnete mossa sul mercato. A Padalino è stato chiesto di valutare la rosa, Trabucchi monitora la situazione e Cannella (nella foto di Parlando di Sport) presentato come consulente di mercato dallo stesso DG, rilascia una dichiarazione abbastanza imbarazzante a TuttoC: “Negli ultimi anni mi sono occupato di intermediazioni, la proprietà ha velleità di assestarsi e di fare cose positive ma il primo impatto con questo mercato di C non è il massimo per me. Non è il tipo di mercato cui sono abituato a fare.” Non è un quadro incoraggiante e la preoccupazione cresce tra i tifosi. Si dice – ma se ne dicono tante…– che prima di procedere agli innesti c’è la priorità di cedere qualche nome, un approccio al mercato discutibile, anche perché chi offre è sempre in una posizione di svantaggio. Il mercato, peraltro più difficile del solito, deve ancora entrare nel vivo, ci auguriamo che la squadra venga rafforzata seriamente e che non si proceda ad una serie di baratti e scambi senza portare a un reale miglioramento. C’è poi la questione societaria, avvolta da una cortina di ferro, ma che certi avvenimenti registrati nelle ultime settimane portano a pensare ad un ritorno, in un modo o in un altro della famiglia Gevorkian che, a nostro parere, non se n’è mai andata. Nessuno parla, nessuno chiarisce e il mistero avvolge sempre di più la Robur dando via libera ad ogni interpretazione, probabilmente anche superficiale. Forse! (NN)

Fonte: FOL