Chievo-Siena: Le pagelle del Fedelissimo

Pegolo Solita prestazione attenta e precisa. Alcuni interventi sono da incorniciare, mentre non ha colpe sulla rete gialloblu. 6,5

Vitiello Argina le scorribande del Chievo in maniera sufficiente, senza però spingere molto in avanti. 6

Rossettini Coinvolto nell’errore che ha causato la rete del Chievo, come il compagno di reparto, ha giocato comune una partita positiva. 6

Pesoli Ogni volta che viene chiamato in causa si fa trovare pronto. L’unica pecca (vedi Rossettini) riguarda la rete. 6

Del Grosso Prestazione non  all’altezza della sua fama. Trova più difficoltà del solito e per questo non spinge adeguatamente. 5,5

Giorgi Benissimo nella prima parte, cala alla distanza. Non è appariscente, ma concreto. Bravo. 6,5

Vergassola Solita grinta e qualche errore di troppo nei passaggi. Meglio nella ripresa, come Gazzi, la sua prova è comunque positiva. 6

Gazzi Nella parte finale, quando c’è da lottare con le unghie  e con i denti, la sua forza si fa sentire. Primo tempo da 5, secondo da 7. La media…6

Brienza Come a Napoli, è venuto fuori alla distanza. Nel primo tempo, come un po’ tutta la squadra, gioca timoroso, poi spinge di più e la sua qualità si fa sentire. 6

Destro Uomo partita. È tornato al goal grazie ad un regalo dei veronesi, ma lui si è fatto trovare pronto. Nella ripresa, quando il Siena ha cominciato a giocare cercando di uscire dal guscio, è stato l’uomo più pericoloso. 7

Bogdani Sostituire dal primo minuto Calaiò non è facile. Bogdani è entrato subito nel gruppo, realizzando anche reti pesanti, ma oggi è parso un po’ sottotono e forse stanco. Siamo in emergenza nel reparto avanzato, ma forse andrebbe centellinato di più. 5,5

Sestu Torna in campo perla seconda volta in pochi giorni, dopo un’assenza abissale, l’esterno romano e cerca di ridare brio ad un attacco spento. Potrà essere molto utile da qui alla fine. 6

Contini Fa rifiatare uno stanco Pesoli senza problemi. 6

Larrondo Pochi minuti ma buoni. 6

Mi piace Il risultato sicuramente. Il pareggio oggi era fondamentale e così è stato. Da segnalare l’ottimo secondo tempo a confronto di una prima parte da dimenticare. Da apprezzare l’utilizzo di Sestu, tenuto troppo in naftalina. Destro si è confermato attaccante dal futuro più che roseo.

Non mi piace L’approccio alla gara è stato, ancora una volta, negativo. Nel primo tempo non abbiamo mai tirato in porta e dobbiamo ringraziare la pochezza delle punte del Chievo se il risultato non è stato più pesante. Nel secondo tempo le cose sono ampiamente migliorate. Abbiamo spinto di più e anche se la rete è frutto di un errore dell’americano gialloblu, ci siamo meritati il pareggio. I problemi del Siena attuale sono soprattutto in fase di costruzione e Sannino dovrebbe pensare a qualche soluzioni in più.

Antonio Gigli

 

Fonte: Fedelissimo online