Che bello è

Siamo alla vigilia della prima trasferta del Siena, un momento in cui dentro di noi albergano sensazioni e speranze, curiosità e fiducia. L’attesa è snervante, come sempre e più di sempre, ma è inutile nasconderci dietro ad un dito, ognuno di noi che amiamo la vecchia e cara Robur affrontiamo l’attesa con grande serenità, uno stato d’animo nato durante la campagna acquisti e confortato dalla prima uscita della stagione. Nel calcio la matematica esiste solo a fine partita, quando il campo ha già scritto il suo verdetto inappellabile, ma l’approccio alla partita può risultare decisivo se chi scenderà in campo lo farà con la consapevolezza dei propri mezzi, che nel nostro caso sono molto importanti. Il tour in giro per l’Italia inizia, la squadra partirà questo pomeriggio in direzione Teramo, portandosi dietro l’affetto dei tifosi bianconeri che, dopo tanto tempo, stanno riassaporando il gusto di essere competitivi e l’orgoglio di essere rappresentati da una squadra con le carte in regola per fare bene. Che bello è quando esco di casa….(NN)

Fonte: FOL