Cesena, Moras: “Ho vissuto situazioni peggiori di questa”

Oggi il difensore del Cesena, Vangelis Moras ha incontrato la stampa in vista della partita con il Siena. Queste le sue dichiarazioni riportate sul sito della formazione romagnola.

Sulla situazione del Cesena: "Dobbiamo vincere per forza per continuare ad avere speranza, ma soprattutto per risollevare il morale. Dobbiamo riuscire a ridurre di partita in partita il distacco dal terzultimo posto. Ho vissuto situazioni peggiori di questa, in Grecia. Sapevo le condizioni che avrei trovato, è una scelta che ho fatto coscienziosamente. Purtroppo l'infortunio mi ha fatto perdere partite importanti ma adesso sono felice di poter scendere in campo per la squadra e per i tifosi."

Sulla partita con il Catania: "La partita con il Catania è sicuramente iniziata male, ma tutti hanno dimostrato di lottare fino in fondo, è stata una bella prova, che ci mancava. Tutti i giocatori hanno dato tutto e ci hanno creduto fino alla fine. Dobbiamo essere cattivi e lottare fino alla fine. Anche chi sostituirà gli assenti deve sapere di essere importante per la squadra, siamo tutti importanti e tutti devono dare il massimo."

Sul cambio di allenatore: "Mi è dispiaciuto dell'esonero di Arrigoni, perché è un allenatore a cui ero legato e che mi aveva già allenato, ma Mister Beretta è entrato subito in sintonia con il gruppo."

Sulle contestazioni prima dell'ultima partita: "Personalmente le contestazioni mi danno la carica a dare ancora di più, non cederò fino alla fine del Campionato e con me anche i miei compagni."

Fonte: Cesenacalcio.it