Cena ai Fedelissimi: Parte così un nuovo corso

Centoventi: tanti i tifosi che ieri sera hanno preso parte alla cena organizzata dai Fedelissimi con ospite d'onore la Robur Siena. Chef d’eccezione il presidente bianconero Anna Durio. “Tutto è nato mesi fa – spiega il numero uno dei Fedelissimi Lorenzo Mulinacci -: Anna Durio promise che, una volta insediatasi ai vertici della società, avrebbe preparato le trofie al pesto. Promessa mantenuta. E sono contento che tanta gente abbia partecipato, significa che siamo pronti per ripartire con rinnovato entusiasmo. La sua presenza in cucina ha un significato particolare: questo è il calcio che piace a noi. A noi piace vivere i campionati, pensare al campo e non alle vicende societarie. Siamo qua a festeggiare un nuovo corso: se tutti quanti remiamo dalla stessa parte, sono certo che potremo godere di ottimi risultati, come è giusto che facciano i tifosi”. Presente alla cena, oltre a vari rappresentanti della società, anche il mister bianconero Giovanni Colella accompagnato dall’intero staff. E poi i giocatori, Doninelli, Stankevicius, Guido Rosssi e un acclamatissimo Marotta. “Facendo foto da bordo campo – spiega Nicola Natili -, le partite posso vederle da una prospettiva privilegiata e vi assicuro che questi ragazzi sono uniti e pronti a darsi una mano dal primo all’ultimo minuto. Si sostengono e si incoraggiano. Hanno tutto per fare bene, grazie anche alla guida di Colella, il cui compito di amalgamare una rosa tutta nuova, con tanti giovani, e gestirla non è stato e non è certo semplice. E’ bello poter essere qua a tutti insieme, dopo una battaglia difficile che Anna Durio è però riuscita a vincere: non so in quanti, nei momenti di difficoltà che ci sono stati, avrebbero resistito come ha fatto lei. Dispiace solo che non sia ancora riuscita ad avere il 100 per cento della proprietà. E’ comunque iniziato un nuovo percorso, senza proclami ma con tanta volontà”. Di Paolo di Siena le canzoni che hanno fatto da sottofondo alla serata. “Le trofie le so fare, gli scettici sono stati smentiti – ha sorriso Anna Durio -. Sono felice per la bella accoglienza ricevuta e spero che domenica lo stadio sia pieno, per festeggiare altri tre punti, dopo quelli di Prato che mi hanno anche commosso”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fol