CAUSARANO: IN SERIE A ANCHE PER IL GUASPA

Andrea Causarano: “Il merito di questa promozione, per me la terza, è dei ragazzi, perché alla fine sono loro che scendono in campo. Noi cerchiamo di fare funzionare la macchina da bravi meccanici insieme al mister, che è stato bravo a rianimare l’ambiente dopo la retrocessione che poteva sembrare subito superata e che in realtà ha abbassato il tono di tutti. R’ stata una retrocessione ancora più sofferta perché annunciata: siamo andati a giocare già retrocessi in campo che ci avevano visto per anni protagonisti. Conte, come il direttore e la società, ha saputo dare quella carica giusta per far funzionare tutto al meglio. Inizialmente abbiamo avuto qualche difficoltà, poi però siamo decollati. Credo che la svolta del campionato siano state quelle cinque vittorie consecutive che ci hanno permesso di volare in classifica mentre gli altri stavano arrancando. Grazie a dei grandi professionisti, che si sono messi a disposizione con grande applicazione. Sono anche un tifoso della Robur. Sono nato in piazza e ci sono stato 30 anni. In questo momento mi manca tanto il Guaspa, selvaiolo come me: lo vedevo sempre dietro la rete in Curva, oppure a scendere fantino nei numerosi palii che abbiamo vinto. Il mio pensiero adesso va a lui, anche per quello che ha fatto per la Robur. Non ga saltato una trasferta. Buona serie A a tutta la città”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line