Catania-Siena 0-0

SIENA (4-4-2): Brkic, Vitiello, Rossettini, Terzi, Del Grosso; Brienza, D’Agostino (dal 17′ st Vergassola), Gazzi (dal 26′ st Bolzoni); Mannini, Gonzalez (dall’8′ st Angelo), Calaiò. All. Sannino
A disp.: Pegolo, Angelo, Pesoli, Rossi, Bolzoni, Vergassola, Larrondo
CATANIA (4-3-3): Andujar, Potenza, Bellusci, Spolli, Capuano, Biagianti, Almiron (dal 24′ st Sciacca), Ricchiuti (dal 34′ st Lodi), Lanzafame (dal 14′ st Catellani), Maxi Lopez, Gomez. All. Montella
A disp.: Campagnolo, Alvarez, Marchese, Sciacca, Lodi, Catellani, Bergessio
ARBITRO: Banti di Livorno (Tonolini-Giallatini/Palazzini)
AMMONITI: 11′ pt Lanzafame (C), 37′ pt Gonzalez (S), 17′ st Biagianti (C), 20′ st Rossettini (S), 32′ st Terzi (S), 48′ st Calaiò (S)
ESPULSI: nessuno
MARCATORI: nessuno
ANGOLI: 4-5

E’ una data triste, ma finalmente si gioca. E’ la prima partita della Robur nella stagione 2011/12. E’ la prima partita di Giuseppe Sannino in serie A: durante il riscaldamento del Catania e del Siena al Massimino, come d’abitudine, il mister bianconero fa un giro di campo, poi si siede in panchina. “Il calcio è sempre uguale” dice, nascondendo così le emozioni. Nel suo undici di partenza a difendere la porta c’è Brkic, all’esordio nel campionato italiano. A destra della difesa Vitiello (debuttante nella massima categoria), in mezzo d’Agostino e Gazzi, davanti la coppia Calaiò-Gonzalez (pure lui alla prima esperienza in A).  

Nonostante il caldo, la gara parte subito a ritmi alti. Già al 3′ ci prova Gonzalez su assist lungo di Brkic: a tu per tu con Andujar l’argentino scarica addosso al portiere. Cinque minuti dopo azione tutta di prima del Catania, Gomez lancia Maxi Lopez che in torsione alza troppo. Al 9′ ancora Gonzalez passa a Calaiò che manda sopra la traversa. All’ 11′ ottimo intervento difensivo di Vitiello sullo spunto di Capuano. Spinge il Catania, con il Siena pronto a ripartire: al 13′ Ricchiuti passa a Biagianti che aspetta troppo per l’assist a Maxi Lopez: Del Grosso riesce ad allontanare. Al 19′ un rimbalzo tradisce Andujar in uscita, Spolli si salva in angolo prima dell’arrivo di Gonzalez. Il portiere con i pugni respinge il corner di D’Agostino. Al 24′ Rossettini si fa rubare palla da Gomez ma poi ci mette una pezza. Al 29′ fuori la conclusione dalla distanza di Ricchiuti. Al 37′ bene Brkic in uscita sulla punizione di Gomez. I ritmi rallentano. Al 40′ Almiron alza troppo su un corner di D’Agostino, Gazzi colpisce di testa e, in contrasto con Andujar segna : l’arbitro annulla per fallo. Decisione molto dubbia. Al 46′ Gonzalez riceve da Calaiò, supera tre avversari ma poi conclude debole: si accartoccia Andujar.

Nessun cambio bella ripresa. Al 3′ Catania subito pericoloso: per un soffio Gomez non arriva sul bel traversone di Maxi Lopez. Al 5′ secondo angolo consecutivo per i padroni di casa, causa la deviazione pericolosa di Rossettini sul sinistro di Ricchiuti. All’8′ Brkic in uscita allontana su Lanzafame. Con l’entrata di Angelo Brienza avanza. All’11 Maxi Lopez e Gomez scambiano al limite, ancora Rossettini spazza via. Poche le emozioni in campo. Alla mezz’ora ci prova Catellani dal limite. Fuori il suo diagonale. Al 36′ e al 45′ Del Grosso anticipa Catellani. Al 47′ bella parata di Brkic sul pallonetto dalla trequarti di Lodi. Nessun problema poi sulla rovesciata di Catellani. Finisce 0-0: un buon punto quello conquistato dalla Robur in trasferta nella prima partita e nel primo scontro diretto della nuova stagione. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line