CARO PRESIDENTE, COSI’ NON VA

“Prendere un allenatore nuovo, con un proprio staff, sarebbe stato sbagliato, perchè si doveva ricominciare da zero. Noi abbiamo preferito una scelta interna, perchè Baroni ha lavorato con noi da tanti anni, è uno di noi, anni e ci pare la scelta giusta, anche per valorizzare i giovani” così, ai microfoni di Antenna Radio Esse, Giovanni Lombardi Stronati conferma di aver designato Marco Baroni, allenatore della Primavera, a guidare la prima squadra da qui alla fine del campionato.

Per l’ennesima volta diciamo che le parole di Stronati ci paiono difficili da accettare. Altre società, da sempre, quando esonerano un allenatore, cercano di trovare quanto di meglio  ci sia tra quelli liberi, cosa questa che il Siena non ha fatto.

Per questo motivo, quindi, le parole di Stronati ci suonano come una resa incondizionata ad una retrocessione anche troppo annunciata.

All’inizio del torneo il presidente sottolineò che questo sarebbe stato il campionato più importante del Siena da quando ha raggiunto la massima serie.

Le sue mosse, però, compresa quest’ultimo, non ci paiono in questa direzione. Non possiamo accettare tutto questo così passivamente e vogliamo che il Siena sia guidato, senza nulla togliere a Baroni, splendido con i giovani del Siena, da un allenatore esperto della massima serie.

Solo in questa maniera capiremo l’impegno del presidente che al momento non c’è, al di là delle tante chiacchiere gettate al vento fino ad ora.

Ha ancora la voglia e i mezzi per tentare di salvare il Siena?

Se la risposta è positiva lo dimostri concretamente e non con l’ennesima mossa assurda e  incomprensibile per questo faremo ancora sentire la nostra voce. (a.g.)

Fonte: Fedelissimo Online