Carignani: “Finalmente una vittoria senza se e senza ma”.

Finalmente una vittoria della  mia sempre amata “Robur” senza se e senza ma.

Con la Carrarese il Siena ha dimostrato in parte il suo valore e per ciò che ho visto il recupero di Gentile e di Terigi ha contribuito non poco ad una buona prestazione dei bianconeri.

I continui miglioramenti poi di Firenze e dell’intesa in attacco delle due M ……fanno ben sperare per il futuro. Niente voli “pindarici” ma un campionato all’altezza del Siena, penso proprio ci possa stare.

Alla fine del girone d’andata sarà possibile programmare il futuro da un punto di vista tecnico.

A proposito nella gara interna con il Livorno con me presente al Franchi, quanti incontri con personaggi che hanno fatto la storia del Siena, Gil Voria, quel goal di Siena-Pisa 9 contro 11 “irripetibile” goduria e poi il decano dei direttori sportivi Giorgio Perinetti impegnato a far risalire i nero vedi di Venezia nell’olimpo del calcio e poi negli spogliatoi il mitico Giorgio Rocca allenatore dei portieri, ma anche lui ex portiere del Siena in serie C2 a cui mi sento legato anche per i suoi trascorsi “ternani” quando al termine di ogni partita si informava con me del risultato del Siena.

Allora vecchia Robur che per 10 anni mi hai fatto vivere un sogno irripetibile militando nell’elite del calcio italiano, forza, un passo alla volta, e senza presunzione torneremo grandi, io da lontano, come sempre, sarò sempre vicino “Forza Robur!!”.

Massimo Carignani

Fonte: Fol