Campioni si nasce e lo si resta per tutta la vita

Ha lasciato il calcio giocato da poche settimane, ma per la squadra è ancora un punto di riferimento, un amico di cui fidarsi, un campione al servizio della Robur. Stefano Guberti è già entrato nel suo nuovo ruolo, ma per molti ex compagni di squadra e anche per i nuovi, rappresenta ancora un punto di riferimento, uno da ascoltare per i consigli che dispensa nelle occasioni di incontro. Emblematico è lo scatto rubato da Federico Castellani, sembra quasi che il tempo si sia cristallizzato e il capitano sia ancora a sudare sul campo circondato dai compagni che riconoscono in lui un esempio da seguire. Il “fenomeno” c’era e c’è ancora, perché il suo cuore è rimasto a strisce bianconere. (NN)

Fonte: FOL