Calciopoli 2: Ecco come viene considerata la Robur dalle “grandi”……

 

Calciopoli sta vivendo una seconda fase, un nuovo filone che ha costretto la Federazione a riaprire l’inchiesta.

Molte intercettazioni, misteriosamente (ma non troppo) secretate, stanno venendo alla luce e non è da escludere che il calcio italiano possa essere travolto da un nuovo terremoto.

Leggendo le tante telefonate apparse grazie ai legali di Luciano Moggi, ci sarebbe elementi sufficienti per riscrivere la classifica finale di questo campionato, ma dubitiamo fortemente che questo potrà avvenire.

Interessante una telefonata intercorsa tra l’ex addetto agli arbitri del Milan, Meani e il designatore dei giudici di linea, Stagnoli soprattutto perché emerge la poca considerazione che le cosiddette grandi hanno nei confronti della piccole società. Meani non si vergogna di dire: "quando fai queste squadre, nel dubbio stai giù"

La riportiamo fedelmente:

 

Meani a Stagnoli: "La Juve? Ha un sistema di intelligence".

Il giorno dopo Siena-Milan (2-1, 17 aprile 2005) con gol annullato a Shevchenko per fuorigioco inesistente, Stagnoli chiama Meani per chiedergli quattro biglietti per Milan-Chievo:

"Ciao Leo, sono Iaio".

 

Meani: "Sono inc… nero. Tu mi dai il mio bel gol dopo 15 minuti e cambia tutto. Che cosa vai a inventare? Non siamo cretini… Tu hai visto la partita della Juve, c’erano 2-3 situazioni difficilissime e ha lasciato correre. Il problema grave qual è? La madre di tutte le battaglie è che noi ci stiamo giocando non contro il Chievo, l’Inter o la Roma, ma contro la Juve e c’è un grosso scontro di potere e di rabbia e il problema è che se tu cominci a vedere che loro hanno un trattamento e tu un altro… Si avvelena l’ambiente in un modo bestiale. La rabbia di ieri è che anche Farneti nel secondo tempo tira su la bandierina, ma la posizione di Shevchenko era buona. Anche Farneti… sai già che c’è stato il gol annullato, ma lascia correre. Tu sei stato molto intelligente a Cagliari. Nel dubbio stai giù, quando fai queste squadre… Guarda le designazioni di mercoledì, hanno il c… sporco. Ti mandano Puglisi che era un anno e mezzo che non lo mandavano; loro dovevano mandarlo già l’anno scorso sennò è come se tu lo condannassi a morte. Lui non fa nè il Milan, nè la Juve. Babini la Juve non la fa mai, Puglisi mai, Contini mai. Loro (la Juve, ndr) hanno un giro di intelligence; è evidente che sanno i loro fidati e invece quelli che non sono schierati".

Stagnoli: "Dai Leo, basta che siamo al telefono. Ne parliamo a quattr’occhi".

Meani: "Da quando è diventato vicepresidente di Lega, Zamparini rompe il c… a Bergamo. Quello là è uno politico e si incazza, lui non protegge gli arbitri, ma protegge se stesso. Lui non vuole che l’arbitro gli crei casino. Adesso qui è tutta politica".

Fonte: Fedelissimo Online