CALAIO’ CI RIPENSA: “IL RIGORE C’ERA”

Dopo aver dichiarato alla “Domenica sportiva” che il rigore ricevuto dal Siena nella gara contro il Bologna non c’era, Emanuele Calaiò, ci ripensa: “Si è trattato di una dichiarazione fatta a caldo e dettata dalla rabbia. Ero ancora fuori di me e magari, in quel momento, ho voluto giustificare il grave errore che avevo commesso nell’errata esecuzione del rigore, costata la vittoria alla mia squadra”. Cosa è successo allora in area di rigore tra Calaiò e Lanna? “Sono stato sbilanciato da una leggera trattenuta del mio avversario e ho perso l’equilibrio – dice l’attaccante – un episodio come magari ne possono accadere tanti nel corso di una gara. E riconosco che a volte vengono sanzionati e a volte no”.
Fonte: calciomercato.com