Cagliari-Siena 4-2

CAGLIARI (4-3-3): Agazzi, Pisano, Astori, Rossettini, Avelar, Dessena (dal 37' st Casarini), Conti, Nainggolan, Ribeiro, Nenè (dal 28' st Pinilla), Sau (dal 24' st Cossu). All. Pulga
A disp.: Anedda, Cossu, Ibarbo, Perico, Casarini, Del Fabro, Pinilla
SIENA (3-5-2): Pegolo, Neto, Paci, Felipe (dal 30' st Campos Toro), Angelo (dal 22' st Sestu), Vergassola, Bolzoni, Valiani, Del Grosso, Bogdani (dal 22' st Zé Eduardo), Calaiò. All. Cosmi
A disp.: Farelli, Marini, Contini, Rubin, Coppola, D’Agostino, Verre, Mannini, Campos Toro, Sestu, Reginaldo, Zè Eduardo
ARBITRO: Guida di Torre Annunziata (Gervasoni-Manganiello/Iori/Vuoto-La Rocca)
AMMONITI: 17' pt Vergassola (S), 25' pt Felipe (S), 33' pt Nainggolan (C), 38' pt Neto (S), 42' pt Conti (C), 31' st Neto (S)
ESPULSI: 31' st Neto (S)
MARCATORI: 6' pt Nené (C), 26' pt Nené (C), 28' pt Sau (C), 42'pt Bogdani (S), 44' st Ribeiro (C), 48' st Calaiò (S)
ANGOLI: 6-4

 

Una serata da incubo, per rimanere in tema. Nella notte delle streghe la Robur capitola a Quartu Sant'Elena. Il Cagliari cala il doppio poker, centrando la quarta vittoria consecutiva, i bianconeri tornano a casa solo con tante ferite da curare. Profonde, questa volta. In nemmeno mezz'ora i rossoblù ne fanno tre (il primo ancora su angolo, il secondo ancora su punizione, il terzo in contropiede), mettendo a dura prova la Robur nella sua fase migliore, la difensiva. Una serataccia: tra i tanti errori, Calaiò si fa pure parare un rigore. Bogdani accorcia. Ma nella ripresa arriva la quarta rete di casa, a tempo scaduto il 4-2 di Calaiò.

Al pronti via mister Cosmi torna alle origini: a Quartu Sant'Elena ripropone il 3-5-2 con Bolzoni va in regia, Valiani mezz'ala sinistra e Bogdani a fianco di Calaiò. In rossobù in difesa c'è l'ex Rossettini al posto di Ariaudo, davanti il tridente Thiago Ribeiro, Nené, Sau.

Sei minuti e il Cagliari è già in vantaggio. Ancora fatale una palla inattiva: calcio d'angolo battuto da Conti e Nené di testa porta i rossoblù in vantaggio. Ingenua la ripartenza subita dai bianconeri che ha poi portato al corner. Con i padroni di casa che cercano di approfittare degli errori della Robur, in stato confusionale, al 10' Conti ci prova su punizione, abbondantemente fuori. Fuori anche il colpo di testa di Nenè, che aveva comunque commesso fallo su Neto. Il Cagliari si difende ordinato, allora al quarto d'ora Bolzoni spara da lontano, ma la palla finisce sul fondo. Al 18' Pegolo in presa alta dice no alla punizione (fallo di Vergassola su Sau) battuta da Conti. Al 19' bella la punizione di Del Grosso, in area Felipe in rovesciata scarica sugli avversari, poi Valiani non va oltre l'angolo: segnali di ripresa bianconeri. L'incornata Calaiò, sul corner, è troppo centrale, sicuro Agazzi. Al 22' il portiere anticipa Bogdani sul traversone di Angelo. Al 25' il cartellino giallo di Felipe significa per il brasiliano, diffidato, un'altra giornata di squalifica. Altra palla inattiva e altro gol subito dal Siena: Nenè, con un'esecuzione magistrale, non lascia scampo a Pegolo. Il tris del Cagliari arriva solo dopo due minuti: Sau parte in contropiede, a gran velocità brucia Neto, Pegolo prova ad opporsi con il corpo, il rossoblù lo supera con un pallonetto. La risposta del Siena al 31', ma da buona posizione, Angelo mette sul fondo. Al 33' rigore per il Siena, per un fallo al limite dell'area di Astori su Vergassola. Batte Calaiò, Agazzi mette in angolo. Al 38' ammonito anche Neto: pure lui diffidato salterà la partita con il Genoa. Al 42' Bogdani (proteste di casa per un fallo dell'albanese su Rossettini) riapre la partita.

Stessi uomini nella ripresa: nei primi minuti il Siena prova a fare la partita, con il Cagliari che amministra affidandosi alle ripartenze per , nel caso, aumentare il bottino. All'11 senza pretese il destro dalla distanza di Nené. Al 14' occasionissima per il Cagliari: la punizione di Conti, complice una deviazione centra il palo, sulla ribattuta altro palo rossoblù con Rossettini. I padroni di casa stanziano stabilmente nell'area di Pegolo: ottimo l'intervento del portiere, bravo a respingere sulla botta di Nainggolan. Al 18' Nené da lontano manda altissimo. I bianconeri non riescono a superare la metà campo. Lo fa al 21' ma il cross di Valiani è un invito a nozze per Agazzi. Al 22' Calaiò è in fuorigioco. Mister Cosmi cambia interpreti: fuori Angelo e Bogdani, dentro Sestu e Zé Eduardo. Pulga risponde con Cossu al posto di Sau. Piove sul bagnato, alla mezz'ora il tecnico del Siena tenta il tutto e per tutto, toglie Felipe fa esordire Campos Toro; ma giusto un minuto che Neto (fallo su Pinilla) si becca il secondo giallo e finisce anticipatamente negli spogliatoi. Tocca a Bolzoni arretrare in difesa. Al 35' Nainggolan dalla distanza non centra la porta. Al 41' alta l'incornata di Pinilla. Al 42' solo un gran Pegolo non permette a Ribeiro di dilagare. Il rossoblù si fa perdonare al 44': supera Bolzoni e conclude preciso alle spalle di Pegolo. Al 45' proprio Bolzoni, in un ruolo non suo, atterra Pinilla: calcio di rigore per il Cagliari. Il portiere bianconero si oppone a Pinilla, sulla ribattuta ancora il cileno non trova la porta. Finisce 4-2: proprio allo scadere Calaiò la mette dentro di testa. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo online
Foto: Fabio Di Pietro