CAGLIARI: ABBONDANZA IN ATTACCO

 

ASSEMINI Tutti dentro. Anche l’ultima seduta prima della rifinitura di oggi ha dato esiti positivi: per la sfida di domani sera contro il Siena, Allegri potrà contare sulla miglior formazione possibile.
Non si è allenato solo Ragatzu, alle prese con la lombalgia. A causa di questo infortunio il giovane attaccante sarà costretto a saltare anche lo stage della Borghesiana con la Nazionale Under 19 per il quale era stato convocato da Piscedda.
Ieri sgambata nel caldo all’Ercole Cellino di Assemini, ben altro clima rispetto a quello trovato nella serata di giovedì, nella seduta sotto i riflettori eseguita per adattarsi all’impianto di illuminazione del Sant’Elia. Allegri ha fatto lavorare i suoi giocatori per reparti, poi ha fatto disputare una partitella finale. Oggi l’allenatore dovrebbe finalmente trovare una soluzione ai suoi dubbi, che riguardano soprattutto il reparto avanzato. Jeda, Nenè, Larrivey, Matri: in quattro per due maglie, il tecnico toscano dovrà valutare lo stato di forma dei suoi giocatori, e considerare anche l’aspetto psicologico di un’eventuale esclusione.
Gara permettendo, il tecnico utilizzerà le sostituzioni per accontentare tutti. Dovesse giocare Jeda, potrebbe star fuori Matri, e viceversa. Per ora l’unico ad aver il posto assicurato dal primo minuto potrebbe essere Larrivey.
Le curiosità. I precedenti tra le due squadre sono in sostanziale equilibrio: Cagliari e Siena si sono incontrate 30 volte. Le vittorie rossoblù sono 10, 8 in Sardegna, 2 a Siena; i successi dei toscani sono 9, 8 dei quali in casa. Undici i pareggi. Il Cagliari ha segnato 35 reti, subendone 33. Il primo confronto risale al campionato 1948-1949, serie C: Cagliari-Siena terminò 1-1. Nella passata stagione al Sant’Elia vinse la squadra guidata da Allegri 1-0, mentre al Franchi finì 2-0 per bianconeri. (Federico Fonnesu)
Fonte: L’Unione Sarda