Bunino:”Siena è una bellissima piazza già abituata alla Serie A.

Il sito tuttojuve.com, ha intervistato il nostro bomber Cristian Bunino per una lunga chiacchierata. Riportiamo la parte in cui racconta la sua esperienza senese

Come sta procedendo?
"Sta procedendo tutto bene, è una bellissima piazza già abituata alla Serie A. Ha un certo tipo di ambizione, sono molto contento di far parte di questa squadra".

Attualmente giochi in Lega Pro avendo già militato in Serie B. Che differenze ci sono? Cosa ti sta colpendo di questa categoria?
"Non c'è tutta questa grande differenza, poichè la Lega Pro è un campionato valido e competitivo. Spero con la squadra di togliermi molte soddisfazioni con la squadra, bisogna continuare così. E' un bel girone perchè ci sono Alessandria e Cremonese che han fatto di più delle altre, per il resto possiamo giocarcela con tutti".

Hai una media interessante con 4 gol in 7 presenze, ovvero un gol ogni 55'…
"Sono felice di questo; piano piano il mister mi sta dando sempre più spazio e per un attaccante l'importante è segnare. Se dovessero arrivare gol importanti per il conseguimento dei tre punti, ancora meglio. Promozione? L'obiettivo è far bene, vediamo poi cosa arriva. E' ancora presto per parlarne. Classifica cannonieri? Sarebbe ottimo vincerla al primo anno di Lega Pro".

Sei in prestito al Robur?
"Sì, sono in prestito annuale. Giocarmi una chance a Torino? Ci vuole il percorso giusto. L'obiettivo è di far bene quest'anno affinchè riesca a togliermi delle soddisfazioni sia personali che con la squadra. La Juventus è una formazione infarcita di fenomeni, vedremo cosa si deciderà col tempo".

La critica ti paragona ad Immobile per le movenze, ma da quanto ho visto non mi sembri proprio una prima punta. Condividi questo pensiero?

"Lo scorso anno, a Livorno, ho fatto anche l'attaccante esterno nei tre d'attacco. Chiaramente sono più una punta di movimento a cui piace attaccar la profondità, come preferenza preferisco giocare come punta centrale. Immobile? Me lo dice anche il mister dell'Under 21 della Serie B, Piscedda, che assomiglio come movimenti al bomber della Lazio. Speriamo di fare la sua carriera".

Come calciatore chi è il tuo idolo? E nella Juve c'è qualcuno di ispirazione?
"Il mio idolo è Ronaldo il fenomeno, il giocatore più forte che c'è stato. Se penso a chi posso ispirarmi, mi è sempre piaciuto Cavani quando giocava nel Napoli. Mi piace come attacca la profondità. Nella Juventus, invece, mi ispiro a Dybala ed Higuain, due attaccanti completi che insieme possono fare una grande differenza. Poche squadre hanno dei calciatori come loro".

Fonte: Fol