Bunino: “Siena è stata una tappa importante per la mia carriera”.

Bunino, uno dei grandi ex della partita di domenica prossima con l'alessandria ha parlato in conferenza stampa. Ecco le sue parole riprese dal sito GrigiOnLine.com.

Che ricordi hai di Siena?
Siena è stata una tappa importante per la mia carriera là ho lasciato degli amici, ma ora torno con un’altra maglia per fare punti. Speriamo di poterci rilanciare”.

Come giudichi la Robur Siena?
Sicuramente è un’ottima squadra, anche se a livello qualitativo eravamo già importanti l’anno scorso sebbene siamo stati un po’ altalenanti. Auguro loro di fare un grande campionato, ma spero che noi arriveremo più in alto”.

Come ti senti?
Ho faticato un po’ nelle prime settimane perché ho saltato il ritiro. Ora comincio a stare bene, sia fisicamente che mentalmente, perciò spero di poter dare il mio contributo alla squadra quanto prima. Come, quando e quanto lo deciderà il mister”.

Brutto il ko con il Livorno.
Non è stato bello né per noi né per i tifosi, dato che era la prima in casa. Avevamo preparato bene la partita con il mister. Ma era solo la nostra terza gara in campionato, speriamo sia un incentivo per avere più fame nella prossima partita che deve essere quella della svolta”.

In che modulo ti trovi meglio?
Non c’entrano i moduli, siamo noi che dobbiamo scendere in campo con la testa giusta. Per quanto mi riguarda, nella mia breve carriera, ho giocato sia tre come centrale o esterno, o a due. Mi trovo meglio come prima punta, ma non ho problemi”.

Hai chiuso l’allenamento segnando un gol.
Speriamo sia di buon auspicio per domenica, per un attaccante segnare è importante. Ma quello che conta è cominciare a vincere ce lo meritiamo per come stiamo lavorando”.

Fonte: Fol