Brkic: “Il campionato non è ancora chiuso”

Zeljko Brkic, il portierone serbo è pronto a tornare in campo: complice anche la squalifica di Pegolo, domenica toccherà a lui difendere i pali della Robur e ritrovare quel posto da titolare in campionato che manca dal lontano 20 dicembre, il derby casalingo contro la Fiorentina. Con un italiano molto più fluido Brkic ha parlato proprio di questo oggi in conferenza stampa: “ Fisicamente sto bene mi sento abbastanza pronto. Domenica andremo a giocare contro il Genoa e penso che rigiocherò dal primo minuto. Ripeto mi sento bene e pronto a rigiocare dal primo minuto”. 

Per Brkic il campionato è ancora lungo ed ogni gara va affrontata con la massima attenzione, già a partire da domenica: “Sarà una partita molto difficile, ma ogni partita per noi è molto  importante e in ogni gara dobbiamo fare punti. Mancano ancora 6 gare e quindi 18 punti e credo che sia ancora molto lunga e tutto può davvero ancora succedere. Il campionato non è finito e ci sono tante squadre che hanno trovato alcune difficoltà perché tutti siamo vicini. Per questo torno a ripetere che per noi ogni partita è fondamentale e dobbiamo provare a fare punti anche fuori casa”.

Il portiere serbo ha poi parlato di questa sua prima stagione in Italia, sui giocatori che affrontato e le squadra che si è trovato di fronte: “La Serie A è un campionato molto duro e difficile, ci sono tante partite e molti giocatori forti. Tutte le squadre sono competitive però speriamo che la salvezza possa arrivare il prima possibile per il Siena”.

Infine un pensiero sulla tragica morte di Morosini, che non ha lasciato nessuno indifferente: “È  stata una notizia molto brutta e triste; dispiace a me e a tutti i compagni per quello che è capitato a lui. Ma penso che però dobbiamo in qualche modo guardare avanti e continuare a fare il nostro lavoro, anche per lui”. (Luca Casamonti)

Fonte: Fedelissimo Online