Breda definisce l’undici anti-Siena e incontra la stampa

A Latina è già tempo di vigilia. Domani i nerazzurri tornano in campo per riscattare i due rovesci consecutivi, patiti per mano di Ternana e Crotone, affrontando in trasferta il Siena. Per preparare al meglio l’assalto alla banda Beretta, mister Breda ha ordinato le porte chiuse per il terzo giorno consecutivo, con la rifinitura che verrà effettuata in una Fulgorcavi blindata. Contro un avversario di primissima fascia, il tecnico trevigiano (che al termine della seduta incontrerà i cronisti presenti nella consueta conferenza stampa pre-partita) si troverà costretto a fronteggiare un’emergenza da bollino rosso, figlia delle tante squalifiche piovute dopo il finale burrascoso contro il Crotone (out Cottafava e Figliomeni, ammoniti sotto diffida, Jefferson espulso nel recupero ed Alhassan, reo di aver rivolto qualche parola di troppo ad Aureliano dopo il triplice fischio finale) e dell’infortunio occorso a Ristovskia 48 ore dalla trasferta del Liberati. Davanti a Iacobucci obbligata la linea a tre composta da Bruscagin, Brosco ed Esposito. Sicuri del posto anche Ghezzal e Jonathas sul fronte avanzato, mentre a centrocampo non temono concorrenza Milani, Morrone e Crimi, con Di Chiara e Bruno favoriti su Ricciardi e Maltese per le restanti maglie a disposizione.

Fonte: tuttolatina.com