Bozza: “Atzori era una carta coperta, aveva tante offerte”

Gianluca Atzori è il nuovo allenatore del Siena, un tecnico di nome per un progetto ambizioso come quello della Robur. Per commentare la scelta del tecnico, TuttoMercatoWeb ha contattato in esclusiva il direttore generale del club toscano Andrea Bozza: “Ogni società, nel momento della scelta del tecnico, si presenta al tavolo con alcune carte coperte e altre scoperte. Atzori era una di quelle coperte, ma fin dall’inizio abbiamo pensato al suo profilo. Aveva tante richieste anche da categorie superori, ma lavorando nell’ombra siamo riusciti nel nostro intento”.

Perché la scelta è ricaduta su di lui?
“Abbiamo visto fin dal primo giorno una forte motivazione, requisito per noi fondamentale. Il mister è carico e determinato, come tutti noi del resto. Lo abbiamo convinto presentandoci da lui per quello che siamo, gli abbiamo esposto il nostro progetto e le persone che gestiscono la società e a quel punto trovare l’accordo non è stato difficile”.
Quali gli obiettivi della Robur in questa prima stagione di Lega Pro?
“Vogliamo fare la miglior stagione possibile. La Lega Pro, e soprattutto il nostro girone, è per certi versi ancora indecifrabile, quindi parlare di obiettivi o programmi diventa complicato. Sicuramente ci vogliamo consolidare in una categoria nuova per noi prendendo le misure”.
La macchina del mercato è già partita?
“Siamo in piena programmazione. Per prima cosa il mister dovrà valutare la rosa e capire quali sono le eccellenze, a quel punto capiremo meglio come muoverci e soprattutto valuteremo quali saranno le offerte che ci potrà riservare il mercato”.

Fonte TMW