BIGMAC E’ TORNATO

L’avevamo scritto dopo Udinese-Siena che stava per tornare, ieri la maiuscola prestazione contro la Roma ha confermato la nostra impressione.

Un Maccarone stratosferico, incontenibile, rabbioso a cui è mancato solo il goal ma che è stato protagonista di giocate di alto livello che hanno mandato in bambola gli esperti difensori della Roma.

Ieri Massimo ha dimostrato a tutti che è un giocatore a cui non possiamo rinunciare, un campione che con grande uniltà si è messo al servizio della squadra non rinunciando alla possibilità di fare male alla Roma.

Dopo l’espulsione di Bergamo si è levata qualche isolata nota di condanna nei suoi confronti, se meritata o meno non sta a noi a dirlo, ma la stragrande maggioranza dei tifosi si è schierata accanto al bomber triste non facendogli mancare tutto l’affetto ed il calore che merita.

Saremmo infantili, forse stupidi, ma quando un giocatore riesce a regalarci la gioia provata qualche mese fa contro la viola ha, nei confronti di altri, qualche indulgenza in più.

Il coro “Massimo, Massimo”, il suo coro, si è levato possente da tutti i settori dello stadio: è stato il segnale che il grande bomber aveva definitivamente lasciato alle spalle il suo momento grigio. (Nicnat)

Fonte: Fedelissimi