Biagiotti: “Quando sono entrato in campo ero convinto che avrei parato il rigore”

"Quando sono entrato in campo ero deciso, ho detto a mister Coppola: "ora entro e lo paro". Ero convinto, penso sia la cosa più importante da fare in un momento del genere. Il rigore parato? Io guardo sempre in faccia l'attaccante dal momento che mette il pallone a terra, lui aveva guardato alla mia destra, io mi sono buttato da quella parte ed è andata bene. La mia prestazione deve far piacere a me stesso ma la cosa importante è che abbia portato alla vittoria della squadra nonostante l'uomo in meno. La partita con il Gavorrano? Voglio vivere la settimana tranquillo e da martedì al primo allenamento penserò a questa partita, in caso di vittoria sarebbe un sogno esordire al Franchi nello stadio dove andavo fin da quando avevo 5 anni però fino a che non c'è la matematica dobbiamo stare con i piedi per terra". (Francesco Zanibelli)

Fonte: Fedelissimo Online