BERETTA: VITTORIA E SALVEZZA MERITATA

“Non era facile conquistare i tre punti e la salvezza contro la Juve, tra l’altro in un periodo di forma strepitoso. Ma è un risultato meritato, siamo stati bravi: eravamo corti, stretti, abili a conquistare la palla e ripartire. Raggiungere la permanenza in serie A con due giornate di anticipo è un grande traguardo. E vogliamo anche battere il record di punti in serie A, 43. Rossi, De Ceglie, Ficagna, Rossettini: loro hanno battuto la Juve. Se giocano in serie A è perchè hanno grandi qualità, ma sono anche migliorati tanto. Per me sono motivo di orgoglio, perchè li ho visti crescere e credo di aver dato loro qualcosa di me. Non hanno mai polemizzato, e accettato le mie decisioni. Del contratto non parlo. Ringrazio i miei collaboratori e i giocatori, due in modo particolare: Elle e Alberto, che hanno giocato pochissimo. Sono l’esempio della straodinarietà di questo gruppo. E anche tutti gli altri: Porta, Caetano, Guadalupi. Hanno sempre lavorato senza creare il minimo problema. Quando sono tornato ho detto che avrei dato una mano alla squadra, da ultimi in classifica abbiamo raggiunto il nostro obiettivo e alla grande. Spetta alla società adesso decidere sul futuro del Siena. Io già un mese fa ho detto che ero disponibile a rimanere. Il pubblico mi è stato vicino, sento molto il feeling che mi lega ai senesi. Sono passati due anni da quando sono arrivato qua la prima volta e nel tempo ci siamo conosciuti. Li ringrazio per gli apprezzamenti avuti oggi nei miei confronti, come nel corso di questi mesi. Vedremo come andà a finire, ma non credo che questa vittoria cambi le cose”. (Angela Gorellini)

Fonte: Calciotoscano.it