Beretta: “Venerdì andiamo a giocarcela”

Mister Beretta ha parlato dopo la vittoria sul Padova:

Non era facile, perché affrontavano giocatori improntati con Rocchi, Iori, Melchiorri o Vantaggiato: una squadra costruita per puntare ai playoff e che stasera c'è l'ha messa tutta. Siamo partiti a 4, poi siamo passati a tre perché temevamo molto le loro giocate in profondità. Per questo, anche in virtù di aver sbloccato la gara, abbiamo scelto di giocare così. Ho fatto questa scelta, sapendo che è un modulo già fatto più di una volta ed era un opzione possibile senza stravolgimenti.

Rosina? E un valore aggiunto di questa quadra. Ma credo che anche tutti gli altri lo mettono in condizione di esprimersi al meglio. Dispiace, perché leggevo i top 11 su qualche giornale e non c'è neppure un giocatore del Siena. Rosina come Arcadio contro il mio Varese? Magari, lo accetterei ben volentieri. Al di là di tutto, spero che loro restino in categoria, ma noi dobbiamo fare del nostro meglio.

La classifica? La guardiamo per forza, siamo alla fine. Sul campo avremmo fatto 69 punti, nonostante tutto quell'occasione ne abbiamo passato. Purtroppo però 61 non bastano per fare i playoff e dovremmo andarcela a giocare venerdì a Varese. Dovremo affrontare la gara con serenità e tranquillità, accettando qualunque verdetto esca: noi dobbiamo essere consapevoli che abbiamo fatto il possibile o forse di più. 

Rafa Jordá? È entrato molto bene, così come avevo fatto a Latina. Mettiamo che Cappelluzzo fa un gran lavoro sporco e dopo Rafa ne trarre i benefici. Battute a parte se tutto ciò giova alla squadra bene venga. Plasmati? Deve recuperare e difficilmente tornerà. (Luca Casamonti)

Fonte: Fedelissimo Online