Beretta: Attenti e sereni contro un Cesena di qualità

Un unico assente, per Siena-Cesena, Rafa Jordà: Mario Beretta ha il resto della rosa a disposizione e tante alternative tra le quali scegliere. La formazione resta un rebus che solo lui, nella sua mente, ha sciolto. Le dichiarazioni della vigilia non si discostano di tanto dalle abituali, anche se cambiano gli interpreti e gli avversari di turno: se la Robur è arrivata dov'è il merito è proprio nella fermezza del mister e dei suoi ragazzi, nell'aver creduto fin dall'inizio nelle proprie forze e nelle proprie possibilità. “Rafa sta meglio – ha spiegato Beretta -, già ieri avrebbe potuto lavorare con i compagni. Ma abbiamo preferito, per un giorno, farlo lavorare ancora a parte. Lunedì dovrebbe rientrare in gruppo, poi valuteremo la sua condizione. Per il resto la squadra sta bene: ci presentiamo alla sfida di domani grazie all'entusiasmo e alla serenità che ci ha portato la vittoria di Trapani. Ma lo stesso attenti e concentrati: ci troveremo di fronte una delle migliori squadre della serie B, come dimostra la classifica. Di qualità a livello sia individuale che collettivo. Bisoli, poi, ha fatto la storia del Cesena, l'ha portato dalla C alla A, conosce benissimo la piazza”. Il secondo tempo di Trapani, in effetti, ha esaltato un po' tutti… “La tendenza è quella di ricordare sempre l'ultima frazione di gioco – ha sorriso il tecnico della Robur – che effettivamente abbiamo giocato bene creando tanto e condita da due reti. Ma in realtà la trasferta siciliana a me è piaciuta tutta: considerando il valore degli avversari, che non perdevano da tre mesi, e il vento contrario che rendeva davvero difficoltosa la manovra, abbiamo giocato bene e a buoni ritmi”. Il Provinciale Pulzetti ha giocato esterno del tridente offensivo: un'arma in più per Beretta… “E' sicuramente una soluzione che tengo in considerazione – ha ammesso il mister -: il mio compito è far rendere al meglio ogni giocatore per il bene della squadra. Ma per il ruolo ho anche altre alternative, da Scapuzzi che in settimana si è allenato benissimo, a Spinazzola che si sta mettendo in mostra. I giovani sono il valore aggiunto di questa squadra”. Anche in difesa, a Trapani, è cambiato qualcosina, con l'esclusione di Giacomazzi… “Un turno di stop ci può stare nel corso della stagione – ha commentato l'allenatore bianconero -. Vero, con il rientro di Matheu in difesa siamo in tanti, ma tra le diffide, tra le tante gare ravvicinate che ci offre il calendario, ci sarà spazio per tutti. Tutti meritano di avere il proprio, anche Milos e Pamic”. Alla gara dell'andata, a quel gol preso proprio allo scadere, Beretta non vuole più pensarci. “Mi ricordo solo che giocammo una grande partita – ha chiuso -, e che meritavamo di vincerla”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line

Foto: acsiena