Benedini: “Non ho mai pronunciato frasi di discriminazione razziale”

Come emerso dal comunicato uscito nella giornata di ieri Rosseti e Benedini, giocatori della primavera bianconera, sono stati squalificati per tre giornate dal giudice sportivo. Ma, attraverso il sito ufficiale della Robur Giacomo Benedini, difensore della Primavera bianconera, ha così commentato la squalifica (“per avere, al termine della gara, rivolto a un avversario espressione offensiva e di discriminazione razziale”, questa la motivazione del giudice sportivo:
“Sono rimasto molto sorpreso e amareggiato dalle motivazioni con cui il giudice sportivo mi ha squalificato per tre giornate: mai e poi mai ho pronunciato espressioni di discriminazione razziale, è quanto di più lontano dalla mia cultura e dal mio modo di essere. Posso capire che nella grande confusione finale siano stati fraintesi alcuni comportamenti, mi ferisce però essere accusato di una tale infamia. Sconterò questa pesante squalifica nel pieno rispetto degli organi giudicanti, ma con la convinzione di non essermi mai macchiato di una colpa così spregevole”.

Fonte: Fedelissimo Online