Bencardino: lo stop non ci voleva, ma abbiamo lavorato sodo per farci trovare pronti alla ripresa

Il preparatore atletico del Siena, Sandro Bencardino, ha parlato sui canali social di ACN Siena:

“Dispiace perché ci siamo dovuti fermare,purtroppo è un’annata particolare, è toccato un po’ a tutti e adesso anche a noi. In questi giorni abbiamo avuto la possibilità di individualizzare il lavoro, di aumentare i carichi ma anche di diluirli, avendo più giorni a disposizione, in modo da non stressare gli atleti, insomma di fare cose che non si possono fare quando c’è la scadenza della partita. Da una parte il lungo stop può servire a recuperare tutti gli acciaccati, ma il discorso è diverso per i giocatori che hanno avuto problemi di positività al coronavirus. Quello non è un infortunio normale, per loro il recupero sarà un po’ più lungo ed è una questione individuale, perché ognuno ha una capacità di reazione diversa. Al di là dell’aspetto fisico, con tutto lo staff abbiamo curato anche la parte mentale, cercando di non far calare la concentrazione del gruppo, un po’ demotivato per il fatto di non giocare. Si lavora a testa bassa, si corre, si salta e si cerca anche di divertirsi, in modo da essere pronti al momento della ripresa delle gare”.

Fonte: FOL-ACN Siena