Bencardino: “A noi senesi piace vincere, fa parte del nostro dna”

“Provo una grande emozione, non trovo neanche le parole giuste”. A parlare è Sandro Bencardino, nuovo preparatore atletico del Siena, che si è presentato ai giornalisti assieme al nuovo mister.

Senesità – “Sono senese a 360 gradi. Sono tornato per motivi miei, perché è il momento di vivere la mia città, vivere la senesità. Ed è il momento di cambiare marcia. Voglio metterci grande energia, spero di dare quella positività e quella carica che ci facciano vincere il più possibile. Perché a noi senesi ci piace vincere, fa parte del nostro dna. Voglio far capire alla società che questo dna è caro, ci teniamo tanto, dobbiamo fare in modo che venga fuori”.

Sogno – “Voglio godermi questo sogno, sperando che si realizzi in qualcosa di consistente”.

Approccio – “La prima cosa è entrare e prendere più informazioni possibili. Poi monitorare la situazione, entrare nell’anima, nella mente e nel corpo degli atleti, fa trovata la fiducia reciproca nel più breve tempo per ottimizzare i carichi di lavoro. Ho trovato i ragazzi disponibili, siamo pronti a lavorare con una certa intensità”.

Ritorno – “Sono andato via da Brescia, che ringrazio per aver capito la mia necessità, per motivi familiari. Appena tornato a Siena qualche vibrazione è arrivata. Mi volevo lanciare in questa avventura, è un grande orgoglio essere qui”.

Condizione – “Come ha detto l’allenatore, dopo soli due giorni è difficile capire quale sia la condizione. E adesso dobbiamo giocare tante partite una dietro l’altra, ci vorrà del tempo”.

(Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol