Belli: “Non ho gradito la direzione arbitrale. Gilardino? Per noi è assolutamente confermato”

Nel post partita ha parlato per il Siena il vicepresidente bianconero Alessandro Belli. Di seguito le sue dichiarazioni:

Episodi – “Oggi abbiamo visto una partita equilibrata. Queste gare le decidono gli episodi, certo che il gol del Trestina grida vendetta: c’erano una situazione di fuorigioco e un fallo di mano. Da tutta la stagione siamo sfortunati in questi episodi, ma oggi abbiamo oltrepassato il limite. Non sono abituato a dare colpa agli arbitri, ma penso che meriteremmo direzioni arbitrali adeguate alla categoria”.

Partita – “Abbiamo colpito una traversa, c’è stata una grande parata del portiere avversario, ci abbiamo provato. Quest’anno abbiamo accumulato dei bonus con la sfortuna, speriamo ci possa girare meglio nelle ultime sfide. Però se a questa ci si aggiunge qualche inadeguatezza della direzione arbitrale diventa tutto più difficile”.

Vista da fuori – “Gilardino forse non avrà potuto incidere come se fosse stato in campo, ma è evidente che la partecipazione emotiva ci sia stata. Il Siena secondo me ce l’ha messa tutta, purtroppo arriviamo stanchi perché ci sono state tante situazioni negative. Tanti infortuni, come la defezione di Agnello dell’ultimo minuto”.

Reazione – “Io ho visto la voglia di reagire. Chiaro che dopo aver subito una certa ingiustizia ci può stare di accusare, però nel secondo tempo ho visto un buon Siena che non è riuscito a pareggiare i conti. Il Trestina è comunque una squadra ben organizzata”.

Permanenza Gilardino – “Per noi è assolutamente confermato, ma bisogna sentire anche lui. Ha iniziato un lavoro importante, tenendo conto dell’inizio ritardato, della mancanza di preparazione, di tutta una serie di attenuanti, non ultimo l’essere esonerato e poi richiamato. Ha avuto un ruolo nella reazione degli ultimi mesi, la squadra è sicuramente provata dopo tutta una serie di eventi. Chiaro che le giustificazione reali ci sono, e che per noi comunque Gilardino rappresenta un punto fermo”.

Stadio – “C’è da iniziare i lavori di consolidamento della tribuna. L’intenzione è quella nel tempo ragionevole di avviare il progetto per la realizzazione del nuovo stadio nella speranza che questa si accompagni con la crescita da parte del Siena. Noi speriamo che i lavori di rifacimento siano la prima parte della realizzazione dello stadio. Abbiamo chiesto ai progettisti di considerare questi lavori come l’inizio della realizzazione dello stadio”

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol