Bellandi: “Può essere la partita della svolta. Covid? O arriva il protocollo o ci si ferma”

“Nonostante 8 assenze, di cui 4 importanti, ieri abbiamo visto il valore dei giovani, e questo è fondamentale in D, chiudendo come a Scandicci con 8 Under, e la mano dell’allenatore e la sua capacità di cambiare in corsa il sistema di gioco. Bedetti per esempio non avrà brillato come terzino ma ha propiziato due gol. Contro una squadra che, insieme al Trastevere, era considerata come l’outsider”. A parlare, intervenuto oggi in collegamento telefonico a Canale 3, è Andrea Bellandi, vicepresidente del Siena. Queste le sue considerazioni:

Flaminia – “Ci siamo divertiti, dando un’impressione di grande potenza rispetto all’avversario. E il potenziale è ancora al 60%, quindi ci fa ben sperare. Credo che questa vittoria rappresenti una svolta”.

Forma fisica – “I ragazzi venivano dai 10 giorni di quarantena, hanno avuto più resistenza loro della Flaminia, che era al completo. Anche la proprietà è rimasta sorpresa delle condizioni della squadra. Ha seguito il match con grande entusiasmo”.

Giocatori – “Non abbiamo ancora notizie di Forte, mi auguro che non sia grave. Ieri ha superato sé stesso. Agnello che ha retto tutto il centrocampo, sottolineo anche il sacrificio di Sartor che non doveva giocare”.

Infortuni – “I nostri infortunati sono tanti. Oggi riprendono i tre giovani rimasti in quarantena, vediamo la situazione di Crocchianti, che ieri è stato sostituito da De Angelis. Davanti la coperta è un po’ corta”.

Streaming – “Non mi aspettavo più di 1.000 accessi per vedere la partita. Vuol dire che c’è interesse, anche se ha creato qualche problema di collegamento che ci auguriamo di risolvere da qui a sabato prossimo”.

Protocollo – “Questa incertezza va avanti da troppo tempo ed è determinata dalla mancanza di un protocollo. Anche oggi aspettiamo delle risposte da Roma. Le alternative sono due: o il protocollo, o la sospensione del campionato. Non si può vedere rinviare la partita 24 ore prima del calcio d’inizio” (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: FOL