Bella lettera inviataci dall’Avv. Massimo Carignani

Bella lettera inviataci dall'Avv. Massimo Carignani che pubblichiamo molto volentieri perchè le sue considerazioni sono anche le nostre..

La mia “vecchia” Robur sta lottando, come sempre ha fatto nella sua ultracentenaria storia per ritornare nel calcio che conta e che merita, allora lasciamo perdere per un attimo “le chiacchiere” societarie, la ricostruzione dell’amato “Rastrello” e concentriamoci tutti Presidente e Morgia in testa per questo triduo di partite non facili per ottenere il massimo risultato.

Gli avversari non ci regaleranno nulla, anzi il poter fare bella figura con la Robur è per molti l’unico obiettivo della stagione.

I ragazzi che indossano la gloriosa casacca bianconera hanno bisogno di tutto il nostro apporto e guai a pensare che solo perché ci chiamano Robur Siena il risultato positivo ci sia dovuto.

Sarebbe un errore madornale, massima concentrazione anche da subito domenica 15 febbraio con l’ostica Nuova Casacastalda-Gualdo dell’ex idolo perugino Giunti.

Occorre vincere per rispondere ai tanti avversari che abbiamo.

Le questioni societarie e la costruzione del nuovo stadio sono problemi secondari oggi, se non sono accompagnati dal risultato sportivo e cioè la vittoria del campionato.

Al mio amico Presidente Ponte che ha il grande merito di essersi assunto la responsabilità primaria dopo la fine dell’A.C. Siena, dico di stare tranqullo, la Robur mi sta troppo a cuore e anche se da lontano lo sanno in tutta Italia da Milano a Palermo, che io anche nelle mie vesti di dirigente sportivo, ha una sola grande passione la Robur … ed allora Oh Roburrone avanti, avanti senza se e ma … anche perché di ingiustizie nei confronti del Siena ne abbiamo già sofferte molte, vedi penalizzazione per scommessopoli e vedi come siamo stati sempre visti nei salotti buoni del calcio.

Massimo Carignani