Belingheri: “Cercheremo di fare punti per il morale e la classifica”

Luca Belingheri è intervenuto in conferenza stampa al Centro Sportivo “Rognoni”. Qui le sue parole:

“Sto abbastanza bene, le sensazioni sono positive. Stiamo lavorando insieme allo staff per recuperare dall’infortunio muscolare alla coscia destra facendo lavoro differenziato per poi riprendere confidenza con la palla e tornare in gruppo una volta ultimati tutti gli step. In questo periodo siamo falcidiati dagli infortuni, speriamo di recuperare tutti. Una serie di eventi ci hanno creato problemi, ora l’obiettivo è recuperare bene senza rischiare. Siamo una rosa numericamente alta, ci sarà spazio per tutti in questo finale”. 

“La gara di Pescara è stata sbloccata e decisa da un episodio su calcio piazzato. Nel primo tempo abbiamo fatto una partita intelligente, il gol preso nel finale ci ha tolto fiducia. Le gare vivono di episodi e noi non siamo riusciti ad essere incisivi sotto porta. Abbiamo interrotto la striscia di risultati utili consecutivi”. 

“Col Mister ci alleniamo al massimo e sappiamo che l’intensità chiesta nelle sedute è fondamentale riproporla in gara, i risultati ci danno ragione. Personalmente a livello fisico ho avuto qualche problemino a causa dello scarso impiego nella prima parte della stagione. Quando non si gioca con continuità da tempo ci può stare un’altalena di prestazione. L’importante è essere equilibrati senza strafare, nei momenti meno brillanti ho imparato a gestirmi. Sono a disposizione in tutti i ruoli del centrocampo cercando di mettere in evidenza le mie caratteristiche offensive e di costruzione di gioco”. 

“Il Siena sarà un avversario durissimo da battere, possiede giocatori molto validi con cui ho condiviso qualche stagione. Rosina salta l’uomo e in B fa la differenza, in generale è una squadra tosta da tener d’occhio. Noi cercheremo di fare la prestazione, solo in questo modo il risultato potrà arrivare”. 

“Il Mister è esperto e sa gestire questi momenti, cercheremo di fare punti per il morale e la classifica. Non bisogna né esaltarsi e né abbattersi, la classifica è cortissima e siamo a tre punti dal secondo posto. Dall’Empoli fino a metà classifica tutti possono aspirare a qualcosa di importante. Per noi ogni partita sembra uno scontro diretto. Nelle ultime giornate solo il Palermo è stato capace di tenere un ruolino da promozione, questo fa ben sperare, la B è un campionato avvincente senza risultati scontati”. 

Fonte:  cesenacalcio.it